mensaBARI – Le denunce sono arrivate direttamente sulla pagina Facebook del sindaco Antonio Decaro e riguardano due casi: un’arancia ammuffita proveniente dalla mensa della scuola don Mario Dalesio di Carbonara e pasta al forno bruciata fotografata in una scuola elementare. “Prendete subito provvedimenti”, chiedono i genitori al primo cittadino. “Questo – raccontano al sindaco – non è il primo episodio. Abbiamo trovato anche peli nei bicchieri e sulle posate e nei piatti dei nostri bimbi”.

\r\n

Pronta la replica della Ladisa. “Per la pasta al forno – spiega Sebastiano Ladisa, responsabile della ditta che si occupa della refezione – è vero è stata cotta troppo, ma quella teglia non è stata servita ai bambini ed è stata subito sostituita. Per l’arancia, è stata servita venerdì scorso e il bimbo l’aveva portata a casa. Abbiamo fatto controlli e il prodotto era sano”.

\r\n

Risale ad ottobre scorso un altro caso, sul quale il Comune attivò dei controlli interni. Fu trovata una crostatina con la muffa sempre durante il servizio di refezione.

\r\n

“Noi come Comune – spiega l’assessora all’Istruzione, Paola Romano – dobbiamo sicuramente garantire la qualità servizio, ma anche evitare gli allarmismi. In questo caso ho effettuato le opportune verifiche e quella teglia non è mai stata data ai bambini. Mentre per l’arancia, la foto è stata scattata a casa e quella frutta è stata distribuita giorni fa. Noi – continua  Romano – diamo ai genitori e alle maestre un manualetto in cui ci sono scritte le procedure da seguire se c’è qualcosa che non va. Bisogna compilare verbale e sottoscriverlo. Di queste segnalazioni non c’è arrivato nulla”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here