lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Arriva a Bari con una valigia da 230 milioni di euro. E lo fa con il sorriso e la disinvoltura di chi consegna a un amico una promessa mantenuta. Di risposta il sindaco Antonio Decaro precisa: “Ti avevo preannunciato che qui al Sud non sappiamo solo lamentarci ma sappiamo anche proporre. Con quaranta sindaci abbiamo condiviso i progetti che più si avvicinavano alle esigenze dei cittadini”. L’asse Decaro – Renzi? Un continuo scambio di battute: ricordano il loro primo incontro (a Polignano a Mare) e confermano un patto politico che comincia a portare i suoi frutti. Per questo, è Decaro il protagonista della giornata. Con la consacrazione del suo laboratorio come punta di diamante del renzismo nei municipi. Decaro con la sua scheda bianca, Decaro che non prende posizione tra gli scontri (pare ormai arginati) tra il suo talent scout Michele Emiliano e Matteo Renzi, suo attuale leader faro. Oggi il sindaco può salire sul carro dei vincitori e può rivolgersi ai suoi cittadini con una promessa incassata e con finanziamenti pronti ad essere utilizzati per rilanciare Bari come città metropolitana nel Mezzogiorno.\r\n\r\nComunità, tolleranza e stato interventista: il Renzi pensiero a Bari\r\n\r\nIl premier ha colto l’occasione per fare il punto sulla sua attività di Governo. “In passato gli investimenti pubblici per le infrastrutture ammontavano a 40 miliardi di euro. Ora sono dimezzati ed è crollata l’economia, l’indotto e il settore delle costruzione ha perso mezzo milione di posti di lavoro. Grazie al significativo accordo in Europa sulla flessibilità, noi possiamo finalmente tornare a investire”. Immigrazione: ” Noi – ha detto Renzi – portiamo avanti la cultura delle piazze e non quelle dei muri. In questo senso – prosegue il premier – la Puglia è un grande esempio. Un grande esempio di accoglienza e di tolleranza”.\r\n\r\nNella giornata dei sorrisi, delle solite strascinate di Bari Vecchia donate al premier che riscopre una nonna (finora ignota) pugliese, una mano tesa anche a Emiliano. Per la verità il “gladiatore” oggi è seduto e disarmato. Ma Renzi assicura: “Abbiamo superato le polemiche dei giorni scorsi e tra quindici giorni firmerò con il presidente della Regione il patto per la Puglia”. Salvo imprevisti dell’ultima ora, naturalmente.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui