Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

BARI – Resta un giallo la scomparsa di Paolo Dragone, il dipendente del Comune di Monopoli di cui i famigliari non hanno più notizie da giovedì scorso. I carabinieri e il pm Domenico Minardi ipotizzano che la sua scomparsa possa essere collegata al suicidio di un suo amico, un uomo di 47 anni originario di Melissano (Lecce), che da anni viveva a Monopoli e il cui corpo – non ancora identificato ufficialmente – potrebbe essere quello dilaniato da un treno, domenica scorsa, nella stazione di Mola di Bari.\r\n\r\nA presentare la denuncia della scomparsa di Dragone è stata la famiglia che, giovedì mattina, lo attendeva al cimitero per la tumulazione della madre scomparsa. L’assenza dell’uomo ha convinto i parenti, con i quali i rapporti si erano raffreddati da tempo, a presentare denuncia ai carabinieri.\r\n\r\nSul pianerottolo di casa di Paolo Dragone sono state trovate tracce di sangue: è stato accertato che in parte sono di alcuni gatti di cui l’uomo si prendeva cura. Ma quella più evidente a occhio nudo, trovata sulle scale di casa dell’uomo, è ancora sottoposta ad analisi da parte dei Ris. Durante il sopralluogo in casa dello scomparso non sono stati trovati segni di colluttazione, ma sulla rampa di scale che porta all’abitazione è stata trovata una scarpa che, verosimilmente, sembra appartenere all’uomo.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui