lapugliativaccina.regione.puglia.it

Falso in scrittura privata, appropriazione indebita e truffa ai danni di tre imprenditori baresi. Sarà processato con queste accuse l’ex direttore di banca Michele Scannicchio. I fatti contestati si riferiscono al periodo fra marzo 2010 e febbraio 2014. Il processo inizierà il 13 febbraio 2017 dinanzi al Tribunale monocratico di Bari. L’indagine della guardia di finanza, è partita dalla denuncia di una delle vittime, l’ingegnere barese Michele Cutolo. Scannicchio, all’epoca direttore di una filiale barese di Unicredit, avrebbe truffato Cutolo operando senza autorizzazione sui suoi conti correnti. Non solo, avrebbe anche acquistato a sua insaputa una polizza vita e investito in azioni per 130 milioni di euro. In poco più di un anno, stando agli accertamenti dei militari, avrebbe effettuato da terminali interni alla banca 632 operazioni e presentato “dati falsi riguardo la consistenza patrimoniale” da un’iniziale provvista di 5-7 milioni a oltre 167 milioni di euro in meno di due anni.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui