Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

BARI – Dieci milioni di euro per la cultura. La giunta regionale pugliese ha deciso di investire sui teatri e i cinema e lo fa con un importante stanziamento deciso per la “valorizzazione degli attrattori culturali del territorio attraverso l’innovazione delle sale cinematografiche e degli spazi teatrali e dello spettacolo dal vivo”.\r\n\r\n”Un decisivo strumento di investimento per lo sviluppo della filiera culturale”, l’ha definito l’assessore all’Industria turistica e culturale Loredana Capone. Si tratta di due nuovi avvisi pubblici nell’ambito della programmazione Fesr 2014-2020 che hanno come obiettivo l’innovazione delle sale cinematografiche, degli spazi teatrali e per lo spettacolo dal vivo. I dieci milioni saranno divisi così: 6 per il cinema e 4 per i restanti luoghi, per intervenire sugli impianti tecnici (migliorare l’audio, la qualità di proiezione, implementare luci e strutture scenografiche), sulla struttura (accessibilità, climatizzazione, adeguamento e ampliamento), e sul miglioramento della fruizione da parte del pubblico (digitalizzazione e utilizzo nuove tecnologie).\r\n\r\nGli interventi saranno soprattutto rivolti ai progetti che interessano aree con meno di 15mila abitanti o riconosciute nei sistemi ambientali e culturali della Regione Puglia; zone interne e realtà periferiche. “Si tratta di una prima sperimentazione – continua l’assessore – degli aiuti di Stato in esenzione applicati alle imprese della creatività. Ove l’iniziativa dovesse riscuotere il consenso del mercato e degli operatori, si potrà estendere la già consistente dotazione finanziaria riservata ai due avvisi pari a 10 milioni di euro”


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui