Cabtutela.it

“Con il cuore vicino alle famiglie delle vittime, pregando perché l’orrendo bilancio si fermi”. Così il sindaco Antonio Decaro ha commentato quanto accaduto questa mattina sulla tratta ferroviaria Ruvo – Corato. Decaro è rientrato di corsa da Roma, abbandonando i lavori del consiglio nazionale dell’Anci per recarsi sul luogo dell’incidente.  Ha poi aggiunto commentando le file nei centri per la donazione del sangue: “Bari dimostra di essere una comunità pronta nel momento del bisogno. Vedere tante  persone in coda per donare il sangue, in un momento così difficile, dimostra quanto la nostra comunità sia unita e solidale. Oggi la nostra terra piange una tragedia, ci sono famiglie in preda alla disperazione. Di questo dolore dobbiamo avere tutti grande rispetto, cercando di fare tutto ciò che è in nostro potere per essere utili. Ringrazio i baresi e tutti i cittadini della città metropolitana. Restiamo uniti”.\r\n\r\nAnche Michele Emiliano, il presidente della Regione Puglia, ha voluto subito rendersi conto della situazione e ha preferito, per il momento, non rilasciare dichiarazioni.\r\n

Il cordoglio per le vittime del disastro ferroviario arriva da politici, sindacalisti, professionisti.

\r\n

“Le notizie che giungono dalla Puglia sono strazianti. Sgomento e dolore per le vittime e i feriti. Grazie a chi sta prestando soccorso”. È quanto scrive su Twitter il presidente del Senato Pietro Grasso.

\r\n

“Con grande dolore apprendiamo di una sciagura che ha colpito mortalmente e ferito nel corpo e nell’anima un numero imprecisato, e ci auguriamo meno pesante possibile, di fratelli e sorelle concittadini del nostro territorio – commenta Giuseppe Boccuzzi, segretario generale Cisl di Bari – che hanno avuto la disgrazia di salire su un treno e su una tratta che invece di portarli alle  loro destinazioni abituali, li ha condotti in uno strappo alla vita o in uno strazio del dolore. La Cisl di Bari esprime cordoglio e vicinanza a tutte le famiglie delle vittime di questo terribile incidente ferroviario che ha sconvolto le comunità del Nord Barese e della Bat. Preghiamo il Signore di assistere i feriti per una ripresa che restituisca  loro la vita, che certamente da oggi non sarà più la stessa. Oggi è il momento del dolore e dell’assistenza collettiva in ogni forma e in ogni dove, augurandoci che la macchina dei soccorsi possa alleviare le sofferenze di parenti e vittime.\r\nSiamo però in un mondo tecnologicamente avanzato e qualsiasi causa o qualsiasi morfologia territoriale o infrastrutturazione del territorio e soprattutto dei trasporti non può ancora uccidere chi utilizza un mezzo di trasporto collettivo per tornare a casa o per recarsi al lavoro. Che Dio raccolga le nostre preghiere per le anime dei defunti”.

\r\n

“Noi portavoce ed attivisti pugliesi del Movimento 5 Stelle – commentano i consiglieri dei Cinque Stelle –  ci stringiamo intorno ai famigliari delle vittime e ai feriti del terribile incidente ferroviario delle ferrovie Barinord nella tratto tra Corato ed Andria. Abbiamo fiducia nel lavoro degli inquirenti e dal canto nostro, chiederemo delle risposte all’interno delle istituzioni ad ogni livello. Per rispetto nei confronti dei feriti, delle vittime e  dei loro parenti, è necessario fare luce in fretta sulle cause e sui responsabili di questo scontro”.

\r\n

“Esprimo profondo cordoglio ai familiari delle vittime dell’incidente ferroviario di questa mattina – commenta Matteo Colamussi, presidente di Asstra Puglia e delle Fal –  vicinanza ai feriti e grande solidarietà ai vertici e alle maestranze di Ferrotramviaria, una delle aziende più serie e solide del settore in Italia e in Europa. Offriamo sin d’ora piena disponibilità a fornire qualunque tipo di ausilio e sostegno con i mezzi e con gli uomini di Fal sia in queste fasi drammatiche di soccorsi, sia nei prossimi giorni”.

\r\n«A nome mio e di tutta la comunità accademica dell’Università del Salento – commenta il rettore Vincenzo Zara –  il più sentito cordoglio per le vittime del gravissimo incidente ferroviario avvenuto nelle scorse ore nella nostra regione», dice il Rettore Vincenzo Zara. «È lodevole il grande impegno profuso dalle Istituzioni e dai cittadini nei soccorsi. Il mio invito per tutti coloro che sono nella possibilità di farlo è alla donazione di sangue: sono certo che i cittadini e le cittadine pugliesi, a partire dal nostro Ateneo, continueranno a rispondere agli appelli in questo senso con spirito di solidarietà e senso civico».\r\n

“A nome della comunità studentesca – commenta Carlo De Matteis, rappresentante degli studenti in cda per coalizione Up –  esprimo cordoglio per le vittime e per la tragicità dell’evento. Siamo tutti sconvolti per quanto accaduto, specie per il ruolo della linea coinvolta che ogni giorno funge da trasporto per molti universitari baresi, che in gran parte sono pendolari. Anche tramite i social, tantissimi studenti, in maniera del tutto spontane, si sono attivati per la raccolta sangue in ogni Ospedale dell’interland barese: un esempio di grande solidarietà che ci unisce ancor di più in questa difficile giornata”.

\r\n \r\n\r\nA Bari si è deciso di rinviare la cena in bianco, prevista per domani sera.\r\n

“Cari amici – scrive Vanni Marzulli, uno degli organizzatori –  in conseguenza al gravissimo incidente ferroviario avvenuto quest’oggi a nord di Bari , nel rispetto delle vittime, dei feriti e delle famiglie alle quali va il nostro più profondo cordoglio, abbiamo deciso di annullare l’evento “Bari Bianca” per giovedì 14″.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui