Cabtutela.it
acipocket.it

Boccata di ossigeno per gli ospedali pugliesi. La giunta regionale ha autorizzato nuove assunzioni di personale, sbloccando le deroghe. Complessivamente potranno essere spesi 51 milioni di euro, ora ogni Asl, compresa quella di Bari, e tutti gli ospedali autonomi (vedi Policlinico) devono preparare un piano assunzioni e presentarlo alla Regione. L’autorizzazione ad assumere è stata data per fa fronte “alle criticità che si sono verificate con l’entrata in vigore del nuovo orario di lavoro e tenendo conto delle nuove esigenze assistenziali derivanti dall’applicazione del riordino della rete ospedaliera”, spiegano dalla Regione Puglia.\r\n\r\nFino ad oggi le aziende (con le delibere regionali n.581/2013, n.183/2014 e n.1824/2014) erano state autorizzate ad assumere personale per un importo complessivo di  156 milioni.\r\n\r\nIn questo momento nel comparto sanitario pugliese sono in servizio 21.670 dipendenti, ma il fabbisogno attuale è di 30.302, che scende a 26.004 con l’approvazione del riordino ospedaliero. Quindi, all’appello mancano almeno 5mila lavoratori tra dirigenti medici, dirigenti sanitari, infermieri, tecnici, ausiliari e personale per il servizio di riabilitazione.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui