Cabtutela.it
acipocket.it

I distributori automatici sono sempre più un fenomeno per i distributori italiani e Bari è la città dove si registra la maggiore crescente presenza di nuove aziende del settore nel 2016. E’ quanto risulta da una ricerca della camera di commercio di Milano: il settore ha fatto registrate un tasso di crescita del 6,1% in un anno con oltre 5.800 attività tra sedi di impresa e unità locali.\r\n\r\nLa diffusione di distributori automatici si inquadra anche in un progressivo percorso di riduzione degli occupati (o dei posti di lavoro) dal momento che in città è possibile acquistare un caffè, sigarette o bevande varie a qualsiasi ora in corner sparsi nei vari quartieri.\r\n\r\nLe città e i distributori automatici\r\n\r\nLa città che vede sul suo territorio il maggior numero di imprese del settore è Roma (429 aziende con un tasso di incremento del 5% in un anno), seguita da Milano (384 imprese, +3%) e Torino (316, -4%).\r\n\r\nIl primato di Bari\r\n\r\nLa città record per la crescita è Bari che con 199 aziende avviate nell’ultimo anno ha fatto registrare un boom del 29,2%. La Lombardia è la prima regione d’Italia per imprese attive nel settore dei distributori automatici: con 896 aziende e una quota di mercato del 15,4%. Oltre un distributore su sei è lombardo. In seconda e terza posizione Lazio e Piemonte, che rappresentano rispettivamente il 10,2% e il 9,3% del totale nazionale.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui