Cabtutela.it
acipocket.it

“Ci sono diversi modi in cui i cittadini possono aiutarci a fermare i crimini. Oltre alla denuncia, è importante anche l’ausilio della videosorveglianza privata”. L’appello arriva dal comandante provinciale di Bari dei carabinieri Vincenzo Molinese, che ha ricordato quanto sia importante munirsi di telecamere interne in uffici e abitazioni per prevenire o bloccare eventuali comportamenti criminali.

\r\n

Proprio domenica scorsa i carabinieri hanno identificato ed arrestato, con l’ausilio delle immagini fornite dal proprietario del locale, due pregiudicati che estorcevano somme di denaro ai dipendenti di una ditta di noleggio di videoslot a Casamassima. “Un risultato significativo – spiega Molinese – per due motivi. In primis perché c’è stata una denuncia da parte del privato che era vittima di estorsione. Poi perché sono state documentate delle condotte penalmente rilevanti attraverso i sistemi di videosorveglianza esterna, che ci hanno permesso di ricostruire esattamente le modalità di azione dei due criminali”. Molinese ha Tericordato che ad adottare la videosorveglianza in città è anche la Prefettura di Bari, in collaborazione con le associazioni di categoria, la Camera di commercio e la Città metropolitana.

\r\n

Fondamentale rimane quindi, come assicura il comandante, l’aiuto da parte dei privati nella lotta al crimine, soprattutto attraverso la denuncia di comportamenti illeciti. “Se si omette una volta di denunciare – conclude Molinese – lo si fa per sempre. Bisogna rivolgersi alle forze dell’ordine che sanno come procedere nei vari casi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui