Cabtutela.it
acipocket.it

Manca poco all’evento finale di Map-Pio, il percorso di esplorazione partecipata del territorio organizzato nell’ambito del progetto “Guardare intorno… guardare avanti”, finanziato dall’assessorato comunale al Welfare con i proventi del 5×1000, che ha portato alla realizzazione di manufatti di falegnameria destinati ad abbellire l’omonimo quartiere barese.\r\nAvviato agli inizi del mese di settembre, “Guardare intorno… guardare avanti” ha coinvolto oltre 60 minori dagli 8 ai 17 anni, che hanno partecipato sia alle attività sportive organizzate da dalla ASD pallamano Bari, sia al laboratorio di falegnameria del maestro artigiano locale Nicola Dentico.\r\nL’appuntamento finale con Map-Pio è per domani, sabato 22 ottobre, a partire dalle ore 17.00, in piazzetta Eleonora, nel quartiere San Pio di Bari.\r\nIdeato da Conetica, Map-Pio è un’esperienza di partecipazione, collaborazione e innovazione, in cui i giovani hanno svolto il ruolo attivo di facilitatori dell’innovazione sociale. Un luogo in cui la partecipazione dei cittadini contribuisce concretamente alla costruzione di politiche pubbliche per lo sviluppo locale, disegnando scenari, proponendo idee, facendo rete per l’attivazione di nuovi progetti e nuove opportunità per accrescere il capitale sociale, intellettuale ed economico del territorio.\r\nVolontari ed esperti, assieme ai minori coinvolti nel progetto, hanno esplorato il quartiere San Pio, individuando i luoghi da abbellire. Tra settembre e ottobre è stato possibile realizzare così vari manufatti di falegnameria, sotto la guida di Nicola Dentico.\r\n“Map- Pio – dichiara l’assessora al Welfare Francesca Bottalico – è uno dei 5 progetti che questa estate hanno attraversato le periferie della nostra città grazie alla solidarietà di molti baresi che hanno deciso di destinare il 5 x 1000 della loro dichiarazione dei redditi a progetti sociali estivi. Quest’anno, per la prima volta, i fondi raccolti sono stati destinati, attraverso bandi pubblici alla valorizzazione di idee e proposte provenienti dai quartieri. Progetti educativi ma anche esperienze di cittadinanza attiva e piccola riqualificazione urbana a partire dai più piccoli, perché il welfare promuova per i bambini il diritto al gioco e, insieme, alla bellezza”.

\r\n

La consegna ufficiale dei manufatti è prevista per domani, in occasione dell’evento finale di Map-Pio, che si svolgerà secondo il seguente programma:

\r\n

•          ore 17:00

\r\n

incontro in piazzetta Eleonora, nei pressi della parrocchia Natività di Nostro Signore;

\r\n

•          ore 17:00-17:30

\r\n

consegna simbolica di alcuni manufatti da parte dell’assessora Bottalico;

\r\n

•          ore 17:30-18:30

\r\n

partita finale di pallamano a cura di ASD Pallamano Bari;

\r\n

•          ore 18:30-19:00

\r\n

consegna degli attestati di partecipazione e degli altri manufatti;

\r\n

•          dalle 19:00 in poi

\r\n

festa per tutti.

\r\n

“Guardare intorno… Guardare avanti” rientra nel progetto dell’assessorato al Welfare  Cinque per Cinque, che racchiude cinque iniziative finanziate con il 5×1000 dei cittadini baresi e realizzate in rete con le associazioni e gli enti del terzo settore per l’inclusione sociale di minori con disagio socio-economico e disabilità.\r\n\r\nL’iniziativa è promossa dalla Parrocchia Natività di Nostro Signore del quartiere San Pio, in collaborazione con ASD Pallamano Bari, Idee pugliesi e Conetica.

\r\n

Le fotografie dei manufatti saranno inserite nella piattaforma MappiNA, assieme a quelle dei murales del quartiere San Pio (http://www.mappi-na.it/spaces-mappina-locations/?id=35831#), per la creazione di una mappa dei beni comuni partecipata del quartiere.

\r\n

\r\n

Per ulteriori informazioni info@ideepugliesi.it

\r\n

Fan page Facebook – www.facebook.com/progettosanpiobari

\r\n

Evento Map-Pio su Facebook – www.facebook.com/events/1798885660345007


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui