Sono cinque tra medici, infermieri e anestesisti, le persone indagate dal pm Bruna Manganelli dopo la morte di una donna di 59 anni operata alll’ospedale Di Venere la settimana scorsa. Il magistrato inquirente ha affidato l’incarico per svolgere l’autopsia e, come atto dovuto, ha notificato l’avviso di garanzia al personale che ha avuto in cura la donna e che era in sala operatoria.\r\n\r\nL’inchiesta è partita dopo la denuncia presentata dai parenti della 59enne, l’ipotesi di reato è omicidio colposo.\r\n\r\nStando all’esposto presentato in Procura, la signora era stata sottoposta ad un intervento chirurgico di asportazione di un tumore all’intestino che, a detta dei medici, era riuscito. Ad alcune ore dall’operazione la donna ha però avvertito problemi respiratori che l’hanno portata al decesso. Il pm di turno ha disposto l’acquisizione della cartelle cliniche per valutare eventuali responsabilità mediche.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here