Borse di studio per studenti svantaggiati e dottorandi. Ma non solo. Aperture straordinarie degli spazi riservati agli universitari. Via libera questa sera al bilancio dell’Università Aldo Moro di Bari.\r\n\r\nIl palazzo ex Poste\r\n\r\nSu proposta del consigliere di amministrazione della coalizione Up, Carlo De Matteis, è stato dato l’ok all’estensione oraria del palazzo ex Poste, che a partire da gennaio sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 7 e 30 alle 22, il sabato dalle 8 alle 18 e 30 e la domenica dalle 9 alle 17.\r\n\r\n“Abbiamo inoltre ottenuto – spiega De Matteis –  un incremento significativo di tutti i servizi agli studenti, dalle provvidenze ai fondi per la commissione miglioramento servizi, nonostante la netta diminuzione delle entrate stimate da parte delle tasse”.\r\n\r\nLe nuove misure\r\n\r\nDopo l’ok del senato, il cda ha ratificato le nuove misure in aiuto degli studenti, inserite nel bilancio. Tra queste:\r\n\r\n- 500 mila euro per borse di studio a studenti meritevoli e in condizioni di disagio;\r\n\r\n- 1,1 milioni di euro per collaborazioni studentesche, attività sportive e ulteriori servizi per il diritto allo studio;\r\n\r\n- 3,4 milioni di euro per borse a dottorandi di ricerca. Sono stati inoltre salvaguardati i dottorandi senza borsa, che, oltre ad essere esonerati dal pagamento dei contributi, potranno fruire dell’annuale contributo di funzionamento (10% della borsa);\r\n\r\n- 725 mila euro per dotazione di funzionamento dipartimenti;\r\n\r\n- 780 mila euro per progetti di miglioramento della didattica;\r\n\r\n- 2 milioni di euro per risorse bibliotecarie ed editoria elettronica;\r\n\r\n- 1,1 milioni di euro per il cofinanziamento di progetti di ricerca scientifica, visiting professor e global thesis.\r\n\r\n”Tali importanti risultati  – spiegano dall’Ateneo – sono stati possibili anche grazie all’oculata gestione delle risorse disponibili, che ha consentito di prevedere un positivo risultato della gestione dell’anno in corso di circa 19 milioni di euro”.\r\n\r\nI commenti degli studenti\r\n\r\n”Si tratta di una svolta epocale in merito ai servizi per gli studenti – commenta De Matteis- l’estensione oraria del palazzo ex poste è un grande risultato e spero che il Comune si  renda conto dell’importanza di quell’immobile per la valorizzazione del suo territorio. Con questo bilancio i servizi per gli studenti avranno incentivi importanti. Il tutto in uno scenario di diminuzione delle tasse con il nuovo regolamento con il quale abbiamo sanato carenze e introdotto forme migliorative che ci copiano da altri atenei. È un bilancio di grande incoraggiamento  per credere nella nostra comunità ed è quanto di più bello si potesse avere per festeggiare il Natale insieme”.\r\n\r\n”Il consiglio degli studenti ha dato un parere di non piena soddisfazione relativamente al bilancio di previsione 2017, che fatta eccezione della reintroduzione di 1000 borse di studio, ha mantenuto costanti gli investimenti a favore dei servizi agli studenti – dichiara Serena De Filippo di Studenti Indipendenti – La fase di assestamento è ormai superata e il rilancio avrebbe dovuto mettere al centro le politiche di sostegno e valorizzazione della comunità studentesca.\r\nIn consiglio d’amministrazione abbiamo espresso la necessità di finanziare in maniera più cospicua le attività didattiche che prevedono viaggi e esercitazioni sul campo, di realizzare convenzioni per presidi medici di primo intervento anche al campus, economia, veterinaria e Taranto. Abbiamo ottenuto un notevole incremento dell’orario del ex palazzo poste, pur osservando una sostanziale difformità con gli orari di apertura di altri plessi. Infine abbiamo osservato la necessità di incrementare i finanziamenti a tirocini e attività part time”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here