Partono ufficialmente oggi alle 14.30 le semifinali del “Trofeo Franco Costantino”, torneo di doppio partito la scorsa settimana al Circolo tennis di Bari. Otto gli atleti che hanno superato indenni i quarti, giocati ieri sui due campi indoor di terra rossa del centro sportivo. Vediamo come sono andati.

Le partite dei quarti

Non ci sono state grosse sorprese durante i match giocati ieri, visto che i favoriti hanno superato il turno. In molti scommettono sulla vittoria finale della coppia Marinelli – Dell’Edera, che hanno battuto in due set Cristofaro – Sisto sfoderando una prestazione da veri professionisti.

Non è andata bene invece per la coppia di fratelli Vittorio e Domenico Guaccero, che si sono dovuti arrendere al gioco di Micunco – De Giosa nei due set, uscendo sconfitti per 6-2 e 6-4. Ai quarti è uscito sconfitto anche il maestro Raffaele Gorgoglione – in coppia con Vincenzo Quadrato -, che ha giocato contro i due tennisti della famiglia Trione. Cristiano e Riccardo, padre e figlio, hanno fatto valere alla lunga il loro affiatamento, sviluppatosi in anni e anni di partite, guadagnandosi l’accesso alla sfida di oggi contro Vito Marinelli e Giovanni Dell’Edera.

Il match Carnevale – Russo Frattasi contro Conte – Ventrelli

La partita più bella della giornata è stata senza dubbio quella tra le coppie Carnevale – Russo Frattasi e Conte – Ventrelli. Un incontro tirato fino all’ultimo punto e concluso al terzo set dopo oltre tre ore di partita, che ha sfiancato fisicamente e psicologicamente gli atleti in gara. Ad uscirne vincitori sono stati Mario Carnevale e Carlo Russo Frattasi, che oggi proveranno ad accedere alla finalissima, sfidando Vito Marinelli e Giovanni Dell’Edera, in un match che si vocifera potrebbe far fuoriuscire il probabile vincitore del torneo.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here