Infront, adesso, batte cassa. L’advisor chiede alla Fc Bari 1908 il pagamento di circa 4 milioni di euro per non aver onorato il contratto siglato dall’ex presidente Gianluca Paparesta: la notizia è riportata oggi da ilfattoquotidiano.it.

Il contenzioso è già arrivato in Tribunale, da parte sua la società biancorossa ha replicato con una “domanda riconvenzionale”: in sostanza, non solo ha chiesto al giudice il rigetto della istanza di Infront ma, a sua volta ha chiesto un risarcimento di oltre 6 milioni di euro per “danno d’immagine” e “approfittamento dello stato di bisogno”. Schermaglie giudiziarie. Il contratto è stato stracciato con l’avvento alla guida del club di via Torrebella da Cosmo Giancaspro, subentrato a Paparesta.

Ma l’accordo con Infront, siglato nel 2014 e finito anche sotto la lente d’ingrandimento della magistratura, aveva durata quinquennale e riguardava la cessione dei diritti commerciali, di sponsorizzazione e d’archivio del club, per cui Infront si impegnava a garantire una serie di ricavi minimi. Ora Infront chiede la restituzione di circa 2,9 milioni per gli anticipi erogati sugli ultimi tre anni del contratto, di cui 1,5 milioni di diritti commerciali, 1 milione per i diritti d’archivio e 340mila per i diritti dello sponsor tecnico.

La soluzione potrebbe essere un’intesa per chiudere il contenzioso, ma per ora non c’è accordo.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here