Cabtutela.it

Capre che abortiscono, cani che muoiono per avvelenamento: è quanto starebbe avvenendo nelle campagne della provincia di Bari, in particolare a sud del capoluogo pugliese, tra Casamassima e Acquaviva delle Fonti.

A denunciarlo il sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci, che attraverso un post su facebook lancia l’allarme: “Sentire da un allevatore che le capre abortiscono perché hanno mangiato da campi contaminati dai pesticidi o dai rifiuti buttati nelle campagne, cani avvelenati. Contro questo schifo che avviene nelle nostre terre dobbiamo insorgere. Noi stiamo cercando di reagire con i controlli delle guardie zoofile, ma invito tutti a fare la propria parte contro chi ci sta avvelenando, qui, ad Acquaviva”.

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui