E’ durata un set la resistenza della New Mater Volley Castellana sul campo di Trento. Dopo aver sofferto per quasi due set, i vicecampioni d’Italia hanno trovato il bandolo della matassa prendendo di autorità il comando del gioco e guadagnandosi tre punti meritati. Due squadre ancora alla ricerca dei miglior meccanismi di gioco, pur con evidenti divari tecnici e diversi obiettivi stagionali, che si sono comunque affrontate a viso aperto e senza timore reverenziale da parte pugliese.

La differenza l’hanno fatta gli attaccanti trentini, Hoag (20 punti), Lanza (17) e Vettori (16) ben innescati da Giannelli a sua volta agevolato dalla buona ricezione dei compagni. Per la Bcc non è bastato un buon Moreira (15) per sollevare le percentuali di attacco per il sei+uno castellanese che nel corso del match ha sofferto e parecchio anche in ricezione.

Fra tre giorni, il 1° novembre, la New Matera Volley torna a giocare al Palaflorio con Vibo Valentia, in un match decisamente più alla portata per gli uomini di Lorizio pronti a risollevare l’entusiasmo del pubblico barese.

“Conosciamo bene i valori in campo – ha dicharatoGiorgio De Togni della Bcc Castellana Grotte – e sappiamo che Trento è superiore a noi; per due set siamo riusciti a contrastarla poi sono emersi in maniera più chiara. Dobbiamo lavorare tanto ma nel frattempo ci teniamo comunque quanto di buono abbiamo saputo fare stasera”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here