Il maltempo che si è abbattuto sulla costa di Bari la notte del 24 ottobre ha provocato danni per 25 mila euro. Il Comune di Bari ha ultimato la valutazione di tutto quello che è stato distrutto dalla furia della mareggiata. “In un primo momento – spiega a Borderline24 l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso – avevamo previsto una spesa di quasi 100mila euro, ma poi, verificando, abbiamo appurato che i danni erano stati minori rispetto a quanto avevamo preventivato, fortunatamente”.

Dal nuovo waterfront di San Girolamo, al lungomare di San Cataldo fino a Torre a Mare. La perturbazione “Il figlio di Ofelia” dopo aver mandato in tilt il porto di Bari, con venti fino a 60 nodi e mare in tempesta, ha causato una lunga lista di danni: panchine distrutte, lastre in marmo sollevate dalle onde, muretti da ricostruire. Il Comune ha predisposto d’urgenza le operazioni di bonifica e ristrutturazione che saranno avviare entro fine mese per essere completate entro l’anno con termine dei lavori previsto per fine dicembre.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here