Cabtutela.it
acipocket.it

A Barletta, la polizia di Stato ha arrestato un 46enne con precedenti di polizia, ritenuto responsabile dei reati di lesioni aggravate dall’uso di armi, stalking, possesso di arnesi atti ad offendere  e violazione di domicilio aggravata.

L’uomo non aveva accettato la decisione della sua ragazza di troncare la loro relazione, a causa del suo carattere violento. Le prime avvisaglie di situazioni di vessazione e stalking  si sono verificate nell’anno 2014. La donna ha denunciato che sin da quel periodo è iniziata una vera e propria escalation di violenze psicologiche e fisiche, poste in essere nei suoi confronti, che l’hanno portata a prendere la decisione di denunciare l’accaduto e terminare definitivamente la convivenza con il suo compagno.

Dopo tale decisione, l’uomo ha iniziato a pedinarla, minacciandola e danneggiandole più volte l’autovettura; Ieri mattina, verso le 8, ha atteso che la donna uscisse di casa per recarsi al lavoro e, dopo averla spinta all’interno dell’appartamento, l’ha improvvisamente colpita con una coltellata alla mano destra e l’ha minacciata puntandole il coltello al viso.

Le urla della donna hanno allertato il suo nuovo compagno, presente all’interno dell’appartamento, che è immediatamente intervenuto e ha messo in fuga l’aggressore.
I poliziotti hanno scortato la donna al pronto soccorso. Ma all’interno dell’ospedale la donna è stata raggiunta nuovamente dall’aggressore che, non accorgendosi della presenza degli agenti, l’ha minacciata per l’ennesima volta, per farla desistere dal denunciarlo.
Prontamente bloccato dai poliziotti, l’uomo è stato arrestato ed è ora ai domiciliari.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui