Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Grande festa e partecipazione ieri per il 204esimo annuale della Fondazione dell’Arma. “Oggi come ieri la risorsa umana è il principale patrimonio dell’Arma – ha detto il comandante generale Giovanni Cataldo – la vita del carabinieri impone spesso rinunce e disagi anche per la famiglia. A tutti i caduti rivolgo il mio profondo e commosso pensiero, rinnovando l’impegno a non dimenticare il sacrificio dei propri cari”.

Sono stati 33 i militari premiati per operazioni che hanno portato a salvare numerosi cittadini: chi ha trasportato tra le fiamme una anziana, chi è intervenuto per aiutare una imbarcazione alla deriva, chi ha aiutato una donna che stava camminando sui binari. Ma di azioni ce ne sono state davvero tante. Ecco l’elenco:

 

 1. Mar. Magg. CARNICELLI Antonio

 

addetto Staz. Minervino Murge (BA)

Medaglia di Bronzo al Valor Civile

“Con esemplare altruismo non esitava a entrare in un edificio dove era divampato un incendio conseguente a una violenta esplosione di origine dolosa, riuscendo a mettere in sicurezza una bombola di gas surriscaldata.

Si prodigava, quindi, nel tentativo di trasportare all’esterno di un appartamento, invaso dalle fiamme e saturo di fumo, un’anziana donna non deambulante e coordinava le operazioni di soccorso nei confronti della malcapitata e di altri condomini.

Chiaro esempio di non comune senso del dovere e di elette virtù civiche”.

Minervino Murge (BT), 10 dicembre 2012.

 2. App.  GIANNONE Pasquale

 

in servizio presso Motovedetta d’altura di Manfredonia (FG)

Attestato di Pubblica Benemerenza al Merito Civile

“Con pronta determinazione, libero dal servizio, interveniva, nonostante le avverse condizioni meteo marine, in soccorso di un’imbarcazione alla deriva, riuscendo a trarre in salvo i due occupanti.

Chiaro esempio di virtù civiche e umana solidarietà.

Manfredonia (FG), 29 agosto 2012.

 3. V. Brig. FRAGNELLI Donato

 4. App. Sc. TRIZZA  Teodoro

 

rispettivamente addetto all’aliquota radiomobile della Cp di Massafra (TA) ed addetto ala Stazione di Peschici (FG)

 

 

 

 

Attestato di Pubblica Benemerenza al Merito Civile

“Con generoso altruismo, liberi dal servizio, non esitavano a soccorrere, a bordo del battello in dotazione e nonostante le avverse condizioni meteo-marine, numerose persone imbarcate su natanti in balia del mare in burrasca.

Chiaro esempio di virtù civiche e non comune senso del dovere”.

Isole Tremiti (FG), 26.08.2012.

 5.  Brig. Ca. CHIAPPERINO Giovanni

 

 

addetto al Nucleo Comando della Cp di Molfetta (BA)   

Encomio Solenne – come prima attestazione di Merito, concesso dal C.te Generale dell’Arma dei Carabinieri.

“Con eccezionale coraggio, generoso slancio ed esemplare altruismo, non esitava, libero dal servizio, a soccorrere una donna che, in stato confusionale, vagava lungo i binari di una ferrovia, riuscendo, con azione tempestiva, ad allontanarla poco prima del passaggio di un convoglio, in transito ad alta velocità.

Chiaro esempio di elette virtù civiche  e non comune senso del dovere”.

Bari, 2 agosto 2017.

 6.  Lgt. C.S. CRISTANTIELLI Nicola

 7.  Lgt. C.S.MURGO Giuseppe

8.  Lgt. VIRGILIO Gustavo

9.  Lgt. LONARDELLI Gioacchino

10. Mar. Ca.  FURIO Giacomo

11. Brig. Ca. Q.S. ROCCARO Angelo

12. Brig. Ca. DEVITO Giovanni

13. V. Brig.NUZZI  Nicola

14. App. Sc. Q.S. DE NICOLO’ Giuseppe

 

Nucleo Investigativo Bari

Encomio Solenne del C.te Interreg. “Ogaden”

“Addetti a Nucleo Investigativo di Comando Provinciale operante in territorio caratterizzato da elevato indice di criminalità comune e organizzata, evidenziando eccezionale intuito investigativo, perseverante impegno ed elevatissima professionalità, offrivano determinante contributo a complessa e prolungata attività d’indagine nei confronti di consorteria criminale di tipo mafioso, responsabile di estorsione, porto e detenzione di armi da guerra e scambio elettorale politico. L’operazione di concludeva con l’emissione di 44 provvedimenti restrittivi e il sequestro di numerose armi da guerra, tra cui un bazooka”.

Bari e territorio nazionale, febbraio 2014 – dicembre 2016.

15. Magg.  MARZIELLO Francesco

      gia Cte in s.v. N. Inv. Bari, ora C.te Nucleo Informativo Bari;

16. Ten. DELL’OTTO Francesco

      C.te NORM Monopoli;

17. Lgt. C.S. DI DONATO Maurizio

addetto Nucl Inv. Bari;

18. Lgt. C.S. RIZZO Costantino

      C.te aliq. Rad. Monopoli;

19. Lgt. C.S. LANZA Antonino

addetto aliq. op.va Monopoli;

20. Mar. Magg. CAPALBO Angelo

addetto aliq. op.va Monopoli;

21. Brig. Ca. CHISARI Giovanni

addetto aliq. op.va Monopoli;

22. Brig. BASSO Massimo

addetto aliq. op.va Monopoli.

Encomio Semplice del C.te Interreg. “Ogaden”

“Comandante e addetti di Nucleo Investigativo di Comando Provinciale e Comandante e addetti di Nucleo Operativo e Radiomobile di Compagnia, operante in territorio caratterizzato da elevato indice di criminalità organizzata, evidenziando spiccato intuito investigativo, alto senso del dovere e non comune spirito di sacrificio, fornivano determinante contributo a delicata attività investigativa che consentiva, in breve tempo, di individuare e trarre in arresto due minorenni responsabili dell’omicidio di un anziano, nonché di stabilirne l’insensato movente riconducibile ad una scommessa scaturita per combattere la monotonia”.

Monopoli (BA), dal 2 al 6 maggio 2017.

 

23. Lgt. C.S. (ora in congedo) CAPUTO Michele

      già addetto aliq. op.v. Cp Andria

24. Mar. Magg. CERVONE Ettore

      già addetto aliq. op.v. Cp Andria, ora addetto

     Nucleo Operativo Bari s. Paolo

25. Mar. Ca. TOTA Giuseppe

      addetto aliq. op.v. Cp Andria

26. V. Brig. MASTRAPASQUA Cataldo

      già addetto aliq. rmb Cp Andria

27. V. Brig. BUTERA Mario

      addetto aliq. op.v. Cp Andria

 

 

 

Encomio Semplice del C.te Interreg.”Ogaden”

“Addetti a Nucleo Operativo di Compagnia distaccata operante in territorio caratterizzato da elevato indice di criminalità, a seguito di una rapina con sequestro di persona in danno di autotrasportatore, con elevata professionalità, sprezzo del pericolo e spiccato intuito investigativo, offrivano determinante contributo a mirato servizio di p.g. che consentiva, dapprima, l’individuazione di un deposito utilizzato dai malviventi e, successivamente, l’arresto in flagranza di reato di 11 persone per riciclaggio, nonché il sequestro di un ingente quantitativo di merce oggetto di furto e rapina, per un valore di circa 2 milioni di euro. Le conseguenti indagini consentivano l’identificazione e l’esecuzione di o.c.c in carcere a carico dei quattro rapinatori, già arrestati nella precedente operazione”.

Andria (BT), Bari, Bitonto (BA) e Cerignola (FG), 9 marzo 2017 – 7 gennaio 2018.

28 Col. t.ISSMI CC spe MOLINESE Vincenzo

 

Comandante Prov. Bari

Encomio Semplice del C.te  Unità Mobili e Specializzate Carabinieri “Palidoro”

“Comandante del Reparto Crimini Violenti del Raggruppamento Operativo Speciale, evidenziando alto senso del dovere, elevata professionalità  spiccato intuito investigativo, dirigeva, partecipandovi personalmente, complessa e delicata attività investigativa, sviluppata congiuntamente ai reparti dell’Arma territorialmente competenti ad altra forza di polizia, che consentiva, in breve tempo, di individuare e trarre in arresto una donna responsabile dell’efferato omicidio del proprio figlio di otto anni, che aveva suscitato grande allarme sociale nell’opinione pubblica e attirato notevole interesse degli organi di informazione nazionali. La positiva soluzione del gravissimo caso giudiziario riscuoteva unanimi consensi, esaltando il prestigio dell’Istituzione.”

Santa Croce Camerina (RG), 29 novembre – 8 dicembre 2014

29. Lgt.  CASSIA Angelo

30.  Brig. Ca. ANGELILLI Costantino

 

Nucleo Informativo di Bari

Elogio del C.te Legione “Puglia”

“Addetti ad aliquota dedicata di Nucleo Informativo di Comando Provinciale particolarmente impegnato sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, si distinguevano, nel tempo, per costante lodevole comportamento nell’adempimento dei propri compiti e per l’elevato rendimento e davano ulteriore dimostrazione di dedizione al servizio in occasione di vertice internazionale dei ministri finanziari dei sette paesi più industrializzati del mondo, conducendo complessa attività di ricerca e di analisi di pregnanti elementi informativi su locali gruppi antagonisti, che consentivano, per tempo, l’adozione di idonee contromisure atte a scongiurare qualsiasi turbamento dell’ordine pubblico, infondendo sicurezza nella cittadinanza ed accrescendo il prestigio dell’istituzione”.

Bari, novembre 2016 – maggio 2017

 

10°

Lgt.  C.S. MALERBA Giuseppe C.te Staz. Molfetta (BA) premio annuale Cte di Stazione
Lgt.  C.S. PUGLIESE Pietro C.te Staz. Oria (BR)
Mar. Ca. BORRELLO Giuseppe C.te Stazione Specchia (FG)
Cte Stazione Prov.le Foggia[1]  

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui