Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

L’associazione Culturale IX Maggio comunica che non sono state ancora avviate le giuste azioni correttive da parte di Amiu Puglia per sanare le anomalie riscontrate nel servizio di raccolta differenziata porta a porta avviato a dicembre nei quartieri Fesca-San Girolamo-San Cataldo-Marconi, Villaggio Trieste e Villaggio di Via Napoli.

I campanelli d’allarme, più volte portati all’attenzione di Amiu e degli assessorati competenti, riguardano una revisione del calendario di conferimento per l’utenza residenziale domestica e l’attività di disinfestazione per i commercianti.

“La stagione estiva – spiega Peppino Milella, presidente dell’associazione –  potrebbe portare alla luce inadeguatezze, già poste all’attenzione dell’ex municipalizzata e degli enti competenti, riguardo la proliferazione di insetti e alla permanenza di rifiuti presso le abitazioni. Infatti, le attività commerciali che producono grosse quantità di rifiuti necessiterebbero di un puntuale svuotamento dei relativi carellati oltre che di un lavaggio periodico che ne preservasse l’igiene in ottemperanza alle normative vigenti. La pulizia e il decoro sono biglietti da visita per zone della città che si apprestano a divenire punti d’attrazione turistica, perciò si auspica in un puntuale riscontro che divenga momento di crescita e sviluppo”. L’associazione chiede un incontro al Comune e all’Amiu.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui