Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Due agguati, due omicidi, un ferito, un assalto con spranghe e cinghie al termine di una manifestazione. In meno di una settimana Bari è piombata nel terrore, in città la violenza ha preso il sopravvento. Una striscia di sangue ha macchiato gli ultimi sei giorni, cosa sta accadendo?

Gli episodi tra di loro non sono collegati, ma quello che preoccupa è l’escalation criminale. Forse potrebbe esserci un filo comune ad unire solo i due agguati mafiosi, quello consumatosi a Madonnella e quello che c’è stato oggi all’ora di pranzo vicino allo stadio San Nicola: dietro il ferimento di Andrea Fachechi, il 28enne che lo scorso 18 settembre è stato vittima di un agguato in via Cattaro, e l’omicidio di oggi potrebbero avere un unico comune denominatore: una guerra tra i clan deflagrata per la gestione delle piazze dello spaccio. I due episodi potrebbero avere un’unica matrice.

In mezzo a questi due agguati mafiosi, sono state scritte altre due brutte pagine per la città di Bari: domenica mattina è stato ritrovato il cadavere di una trans di 40 anni, il corpo era riverso sui sedili anteriori della sua utilitaria, una Fiat Punto di colore scuro. L’auto era ferma con le portiere aperte a San Giorgio. Il corpo della transessuale, residente in un Comune della provincia, era nudo per metà, con una ferita profonda all’altezza della clavicola destra, quasi alla base del collo. La ferita è stata provocata dalla lama di un coltello che ha reciso la vena succlavia destra. La scena che si è parata innanzi agli investigatori induce a pensare che la trans sia stata colpita subito dopo aver consumato un rapporto sessuale. I detective stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita della vittima e il suo arrivo sul posto, attraverso anche l’esame delle immagini di telecamere di videosorveglianza.

Qualche ora prima, nel rione Libertà c’era stata l’aggressione da parte di alcuni esponenti di Casapound ad un gruppetto che aveva manifestato contro la politica di Matteo Salvini sull’immigrazione e il razzismo. Quattro episodi che hanno fatto ripiombare Bari nel terrore, la città torna ad avere paura della violenza cieca.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui