Cabtutela.it
acipocket.it

Perdura l’area depressionaria sull’Italia, centrata tra la Tunisia e le due isole maggiori, che determina la persistenza di tempo instabile, con temporali sulle regioni meridionali e sulla Sardegna, ove si registrano anche rinforzi del vento ed un sensibile calo delle temperature. Pertanto per domani lo scenario si presenterà ancora con forte instabilità sul Meridione e sulle due isole maggiori; da venerdì le perturbazioni si sposteranno verso il Centro Italia, interessando da sabato anche il Nord.

Si prevede quindi per domani, 4 ottobre e per le successive 18 ore, il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutta la regione. I fenomeni precipitativi, risulteranno più intensi e abbondanti maggiormente sulle aree ioniche, e saranno accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

 La Protezione civile pugliese ha valutato a partire dalla mezzanotte di domani, giovedì 4 ottobre, e per le successive 18 un’ allerta arancione per rischio idrogeologico localizzato e per temporali sulla Puglia meridionale e un’allerta gialla per temporali e rischio idrogeologico localizzato sulle restanti zone della regione.

(foto Antonio Carelli – allagamenti a Palese)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui