Via dagli incarichi gestionali chi, con liste civiche, appoggerà il sindaco Antonio Decaro e il presidente della Regione, Michele Emiliano, nelle prossime tornate elettorali. A richiederlo Ignazio Zullo, presidente del gruppo regionale di Direzione Italia.

“I salti della quaglia sono diventati sempre più soventi nell’era Emiliano, ma ci sono nomine in ruolo gestionali che vengono giustificate con le capacità imprenditoriali e accademiche di chi viene scelto e non da motivazioni politiche. E’ stato così per il professor Fabrizio D’Addario prima a Innovapuglia, poi alla SanitaService di Bari, e per l’ex sindaco di Bari, Simeone di Cagno Abbrescia, presidente dell’Acquedotto Pugliese – si legge in una nota – Oggi scopriamo che loro sono fra i protagonisti della convention delle liste civiche a sostegno di Decaro al Comune di Bari ed Emiliano alla Regione Puglia. Bene, allora è opportuno che in vista della campagna elettorale lascino gli incarichi gestionali perché nessuno abbia il sospetto che nella loro posizione alla guida di enti regionali così importanti possano favorire quell’odioso mercimonio del voto di scambio”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here