Al Teatro van Westerhout di Mola di Bari, domani lunedì 19 e martedì 20 novembre (ore 21), per la Stagione 2018-19 della Compagnia Diaghilev, arriva lo spettacolo multilingue «La prova» diretto per Astragali Teatro dal regista Fabio Tolledi, che è anche direttore artistico della compagnia salentina, oltre che vicepresidente della rete mondiale dell’International Theatre Institute – Unesco. «La prova» vede in scena attrici e attori provenienti da ben sei paesi: Peter Gaydarov (Bulgaria), Aude Lorrillard (Francia), Vita Malahova (Lettonia), Roberta Quarta e Simonetta Rotundo (Italia), Jean Hamado Tiemtoré (Burkina Faso) e Onur Uysal (Turchia), interpreti di una compagnia di girovaghi che cerca di mettere in scena uno spettacolo. Ma niente sembra andare per il verso giusto. Non c’è un posto dove proporlo, gli interpreti non arrivano e tutto rimane sospeso tra realtà e finzione, tra vita e palcoscenico.

Sul palco anche il pianista e compositore Mauro Tre, autore delle musiche originali di questo spettacolo in cui lingue differenti e linguaggi artistici molteplici, verità e rappresentazione, si fondono nell’eterno, appassionante gioco del teatro. Un teatro caratterizzato dal plurilinguismo, strumento molto importante per esprimere il potenziale sincretico della diversità, dei processi di scambio, della ricchezza poetica delle lingue, espressione di memorie e culture interconnesse.

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here