Da oggi, sull’intera Direttrice Adriatica, da Bologna a Lecce, possono viaggiare anche i treni merci high cube, grazie all’attivazione della “Galleria dei Frentani”.

La nuova galleria a Nord della stazione di Ortona, lunga circa 500 metri e realizzata in linea con gli standard europei previsti sui Corridoi ferroviari TEN-T, consente la circolazione di treni con sagoma limite massima di 4 metri di altezza allo spigolo (PC80), in grado quindi di trasportare semirimorchi, container di grandi dimensioni e tir completi di motrice e rimorchio, caricati su speciali carri merci.

 La nuova attivazione è determinante soprattutto per lo sviluppo del trasporto merci al Sud, con benefici importanti anche per l’intermodalità: i porti del Meridione, infatti, grazie alle nuove potenzialità delle connessioni con la rete ferroviaria nazionale ed europea, potranno offrire nuovi servizi e risultare maggiormente attrattivi.

 L’investimento di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) per questo intervento, che rappresenta la prima fase del raddoppio ferroviario a Nord di Ortona, è di 25 milioni di euro. Partirà a breve, quindi, la seconda fase del raddoppio, tra cui i lavori previsti nella “Galleria Castello”, che permetteranno un incremento di capacità per l’intera Direttrice.

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here