Cabtutela.it
acipocket.it

A scuola per diventare manager della Sanità. Il corso di  formazione manageriale per la dirigenza del Sistema Sanitario della Regione Puglia rivolto alle figure del top management (Direttori Generali, Direttori Sanitari e Direttori Amministrativi) e middle management (Dirigenti sanitari incaricati della Direzione di Struttura Complessa) è stato presentato questa mattina.

“Ci tenevo molto ad essere qui con voi – ha detto il presidente Michele Emiliano intervenendo alla conferenza stampa – perché questo per me rappresenta un modo per pensare e anche per ragionare sulle nuove frontiere della formazione in organizzazione sanitaria. La medicina e in generale l’organizzazione sanitaria è infatti una cosa che incide fortemente sulla vita sia dei cittadini che degli operatori. È un sistema che avrebbe bisogno di una comprensione da parte del cittadino, anche di quello non direttamente coinvolto. Ecco perché mi piacerebbe che questo corso avesse aspetti che riguardano anche la partecipazione attiva dei pazienti e delle loro famiglie. Mi piacerebbe – ha continuato il presidente – che si cominciasse a parlare di umanità perché i valori in questa materia sono centrali, sono la differenza tra la notte e giorno perché chi non capisce l’importanza del valore della salute e del valore della persona nell’organizzazione sanitaria, rischia di burocratizzare qualche cosa che i cittadini non accettano sia burocratizzata”.

Per Emiliano è fondamentale che si insegni al corso di formazione manageriale “che tutto viene fatto per il cittadino, il contrario non esiste perché non esiste una dignità della organizzazione sanitaria che non sia la dignità del cittadino”.

“Per la prima volta nel panorama nazionale – ha sottolineate il direttore generale Aress Puglia Giovanni Gorgoni – il programma di formazione manageriale sarà sviluppato facendo sinergia dei saperi di tutte le Università presenti sul territorio regionale (Università degli Studi Aldo Moro di Bari, Università di Foggia, Università del Salento, Politecnico di Bari e “LUM Jean Monnet di Casamassima) mentre il patrocinio e il diretto coinvolgimento è  dell’Istituto Superiore di Sanità”.

“Il bando per la partecipazione al corso di formazione – ha aggiunto il direttore Aress –  è già stato pubblicato la scorsa settimana dall’Università di Bari ed è un corso dovuto per legge per tutti gli incarichi primariati, quindi i primari medici, dirigenti sanitari non medici, come veterinari e psicologi, i farmacisti e quant’altro. Il target è di circa 400 aventi diritto in tutta la Regione Puglia e, ripeto, è obbligo delle regioni organizzarlo, adesso ci siamo. La comunicazione di oggi – ha concluso Gorgoni – serve anche per divulgare e rendere noto l’iniziativa mentre è in fase di conclusione anche l’allestimento del primo corso per direttori generali che dovrebbe partire il prossimo aprile”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui