«C’è una buona notizia per i lavoratori del Petruzzelli. Le commissioni Lavoro e Affari Sociali della Camera hanno approvato un emendamento al decreto del Reddito di Cittadinanza, che permetterà loro di accedere, nel limite massimo di 12 mesi, alla cassa integrazione in deroga. Ora spetta alla Regione fare il proprio dovere e tutelare fino in fondo il patrimonio culturale della città di Bari»: lo affermano i portavoce baresi del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Brescia, Paolo Lattanzio e Michele Nitti.

«Abbiamo lavorato moltissimo su questo emendamento, avendo a cuore la dignità dei lavoratori coinvolti. Oggi – aggiungono – con molta soddisfazione possiamo dire di esserci riusciti. Siamo orgogliosi e felici di poter affermare che, grazie alla nostra determinazione, è stato scongiurato il rischio di licenziamento per diversi lavoratori». «L’approvazione di questo emendamento è una piccola vittoria. Il nostro impegno proseguirà sempre nella direzione di tutelare i lavoratori e con l’obiettivo di risolvere le tante criticità che affliggono i lavoratori dello Spettacolo e le Fondazioni lirico-sinfoniche», concludono.

«Voglio ringraziare i parlamentari che hanno sostenuto nelle Commissioni competenti la causa della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari e dei suoi lavoratori. Questo provvedimento per noi significa garantire il lavoro di 13 persone e, soprattutto, poter continuare ad investire sull’arte e la cultura per il nostro territorio». Così il sindaco di Bari e presidente della Fondazione Petruzzelli, Antonio Decaro, commenta la notizia.

«In questi anni – aggiunge Decaro – la Fondazione Petruzzelli sta crescendo e sta dimostrando di saper valorizzare le professionalità locali, lavorando sodo sulle produzioni interne e sull’internazionalizzazione del marchio ‘Teatro Petruzzellì». «Questa notizia – conclude – ci permette di guardare con più fiducia al futuro e di continuare a lavorare con ancora più slancio ed entusiasmo. Ringrazio il ministro Bonisoli che in ogni occasione di visita qui a Bari non ha mai fatto mancare il suo interesse e la sua vicinanza alle sorti del Teatro Petruzzelli». Nella stessa nota anche il sovrintendente Massimo Biscardi esprime «grande soddisfazione» in merito al fatto «che le istituzioni lavorino fianco a fianco nell’interesse generale». «A nome di tutti i dipendenti della Fondazione – conclude – sento il dovere di ringraziare gli onorevoli» del M5S «Nitti, Lattanzio e Brescia per aver dato sostanza alle richieste fatte dalle rappresentanze sindacali unitarie e dalla Fondazione stessa».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here