Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Via libera del Consiglio comunale al piano triennale delle opere pubbliche 2019-21 che prevede complessivamente 422 interventi, di cui 147 nel primo anno e i restanti 275 nella seconda e terza annualità.

La dimensione economica del piano ammonta a circa 460 milioni di euro di opere, di cui circa 155 milioni previsti per gli interventi del 2019 (34%), 202 nel 2020 (44%) e 103 nel 2021 (22%).

Depennati dal piano triennale perché realizzati ci sono numerosi interventi. Qui di seguito i venti principali:

  1. Parco Rossani presso ex Caserma, chiusa da oltre 20 anni (1998)
  2. Teatro Piccinni con il 3^ stralcio di completamento, chiuso da 8 anni (2011)
  3. Nuovo mercato coperto via Pitagora (se ne parla da 30 anni)
  4. Parco Ex Gasometro (fabbrica chiusa nel 1968)
  5. Piazza Redentore (riqualificazione con verde e arredi)
  6. Piazza Disfida di Barletta (riqualificazione con verde e arredi)
  7. Piazzetta dei Papi (richiestissima da residenti)
  8. Piazza Diaz a Ceglie (riqualificazione con verde e arredi)
  9. 3 palestre nelle scuole Rita Levi Montalcini a Torre a Mare, Cirielli al San Paolo e Galilei a Carrassi (tutti edifici con più di 40 anni di vita)
  10. Park & Ride Largo 2 Giugno (il park più utilizzato in città)
  11. Playground in città (14 interventi in diversi quartieri)
  12. Sottovia Giuseppe Filippo (riqualificazione strutturale)
  13. Videosorveglianza in città (100 nuove telecamere oltre le 400 in uso)
  14. Nuova pubblica illuminazione via Concilio Vaticano, piazzetta dei Papi, viale De Laurentis e viale Kennedy (eliminiamo impianti oboleti e zone buie)
  15. AQ manutenzione arredo urbano e giochi (prima volta per Bari)
  16. AQ P.E.B.A. (prima volta per Bari)
  17. AQ MS strade e marciapiedi, n. 10 due per ogni Municipio (prima volta per Bari)
  18. AQ manutenzione viabilità Bari Vecchia
  19. AQ (n. 3 distinti) manutenzioni immobili comunali, mercati e cimiteri
  20. AQ manutenzioni scuole, n. 5 uno per ogni Municipio + AQ manutenzioni ascensori + AQ impianti allarme + AQ sicurezza e DVR (Documento Valutazione Rischi)

Rispetto alle precedenti versioni, scompaiono ulteriori 74 interventi, cancellati poiché superati oppure accorpati o confluiti in altri, a riprova della continua attività di aggiornamento e riordino del documento. Rilevanza è stata data ai progetti per le periferie, all’edilizia scolastica, alla viabilità.

Le prossime settimane e i prossimi mesi saranno scanditi dall’apertura di molti altri cantieri, alcuni dei quali, come nel caso di piazza Redentore (Municipio 1), piazzetta dei Papi (Municipio 2), rotatoria Nuova San Paolo (Municipio 3), fogna bianca Carbonara e Ceglie (Municipio 4) e parco Peppino Impastato (Municipio 5), attesi da molti anni.

 Di seguito le principali opere inserite nel 2019 (prima annualità), che costituiscono il complesso di cantieri che interesseranno la città nei prossimi mesi, suddivise per tipologie di intervento:

PARCHI E GIARDINI

  • parco Peppino Impastato a Catino per € 1.175.000 (in gara)
  • skate Park viale Madre Teresa Calcutta per € 195.000
  • largo Giordano Bruno per € 440.000
  • riqualificazione giardino don Vito Marotta a Loseto per € 100.000
  • giardino via Ricchioni al San Paolo per € 150.000
  • fossato Castello Svevo per € 260.000
  • AQ Incremento Verde Cittadino per € 560.000
  • AQ Arredi e Giochi per ulteriori € 100.000 oltre tutti quelli già in gara o in corso di esecuzione (circa € 500.000 inclusi mutui Municipi)

SCUOLE

  • materna Villaggio del Lavoratore per € 2.000.000
  • materna ed elementare Anna Frank per € 6.700.000
  • ristrutturazione Materna Regina Margherita per € 1.500.000
  • efficientamento energetico e infissi elementare Marco Polo per € 265.000
  • 10 classi elementare Duse per € 3.000.000
  • ristrutturazione scuola San Giovanni Bosco per € 700.000
  • nuovi uffici scuola San Francesco per € 150.000
  • ristrutturazione palestra ed efficientamento scuola Rodari per € 1.350.000
  • riqualificazione scuola San Nicola per € 400.000
  • bagni Amedeo D’Aosta per € 170.000
  • ristrutturazione scuola media Tommaso Fiore per € 320.000
  • riqualificazione Asilo Nido Diomede Fresa e scuola Materna San Nicola per € 400.000
  • AQ eliminazione barriere architettoniche scuole per € 300.000

PUBBLICA ILLUMINAZIONE E VIDEOSORVEGLIANZA

  • illuminazione e videosorveglianza Parco Giovanni Paolo II al San Paolo per € 900.000 (in gara)
  • illuminazione e videosorveglianza Pineta di San Francesco per € 800.000 (in gara)
  • illuminazione e videosorveglianza Parco 2 Giugno per € 1.100.000 (in gara)
  • Smart Grid AQ riqualificazione e estensione impianti pubblica illuminazione e videosorveglianza (zona Fiera, Villaggio Trieste, strada Tesoro, ecc) per 1.600.000 (in gara)
  • illuminazione e videosorveglianza via Ascianghi per € 800.000 (in gara)
  • Smart Grid illuminazione led, nuovi quadri in telecontrollo e connettività su tutti i Municipi per € 7.000.000 (n. 7 appalti prossimi alla gara)
  • illuminazione e videosorveglianza sottovia Giuseppe Filippo per € 250.000 (prossimo alla gara)
  • illuminazione piazza Risorgimento per € 150.000 (prossimo alla gara)
  • pubblica illuminazione via Pasteur, Oasi di San Martino, strada Santa Caterina e altre per € 420.000
  • Nuova Rete Radio PM per € 1.500.000
  • AQ videosorveglianza per € 1.500.000

IMPIANTI SPORTIVI ED ATTREZZATURE LUDICHE

  • adeguamento campo Mirko Variato per € 998.000
  • AQ biennale manutenzioni edili e tecnologiche stadio San Nicola per € 2.600.000
  • AQ manutenzioni edili impianti sportivi per € 450.000
  • AQ manutenzioni impiantistiche impianti sportivi per € 400.000

FOGNA BIANCA

  • fogna bianca Carbonara-Ceglie per € 2.500.000
  • fogna bianca corso Vittorio Veneto per € 750.000
  • AQ manutenzione fogna bianca per € 1.600.000

ERP

  • AQ biennale per manutenzione € 2.400.000 (in gara)
  • adeguamenti ascensori ed eliminazione barriere di sicurezza edifici a San Paolo, Santo Spirito, Santa Rita, San Pio e Ceglie per € 3.175.000
  • sistemazioni aree esterne edifici Santa Rita per € 1.265.000
  • sostituzioni caldaie edifici Ceglie del Campo, Santa Rita, San Pio per € 6.930.000
  • sostituzione infissi edifici Ceglie del Campo e Santa Rita per € 3.634.000
  • rifacimenti impermeabilizzazioni terrazzi edifici Ceglie e Santa Rita per € 1.500.000
  • rifacimento impianti elettrici a Ceglie e Santa Rita per € 2.200.000
  • nuovi alloggi per soggetti con disabilità zona 167 Ceglie per € 4.800.000
  • n. 28 nuovi alloggi PIRP Japigia per € 2.970.000

EDIFICI PUBBLICI

  • nuova Stazione Carabinieri al quartiere Libertà per € 800.000
  • restauro prospetto Fortino e riqualificazione per € 440.000
  • nuova delegazione anagrafe Municipio 4 presso mercato via Vaccarella per € 800.000
  • Ex Socrate, centro integrazione socio-culturale ed ospitalità in emergenza per € 3.500.000

PIAZZE

  • Piazza San Pietro a Bari vecchia per € 80.000 (aggiudicato)
  • Piazza Magrini a Palese per € 150.000

STRADE, PARCHEGGI E PISTE CICLABILI

  • riqualificazione viabilità Quartierino per € 600.000
  • prolungamento strada del Quadrifoglio e collegamento con via Capitaneo a Palese per € 500.000
  • riqualificazione ambientale e pista ciclabile lungomare Ovest (Piano Città) per € 4.500.000
  • riqualificazione strada arginale canale Lamasinata tra via Respighi e via Wan Westerhout per € 500.000
  • rotatoria Bari Domani per € 500.000
  • lungomare Starita e Giordano per € 2.500.000
  • viabilità interna a San Girolamo per € 900.000
  • parcheggio stazione a Torre a Mare per € 320.000
  • biciplan e zone 30 lotto I stralcio 2 per € 2.350.000
  • biciplan e zone 30 lotto II per € 2.800.000
  • sistema ITS controllo traffico 2° stralcio per € 2.000.000
  • ciclabile viale Madre Teresa di Calcutta € 330.000
  • rotatoria tra via M.L. King e via Che Guevara per € 150.000
  • rotatoria tra via Pier Paolo Pasolini e Del Turco a Palese per € 150.000
  • sistemi protezioni utenze deboli Ponte Adriatico per € 300.000

COSTA E PORTI

  • AQ manutenzione spiagge per € 600.000
  • lungomare San Cataldo per € 1.125.000
  • opere difesa e protezione costa da Torre Quetta a Torre a Mare per € 10.200.000
  • lungomare Porto Santo Spirito per € 2.880.000

QUALITÀ DEL TERRITORIO E URBANISTICA

  • riqualificazione urbana lama Balice, stralci S2 e S3, per € 7.730.000
  • riqualificazione Corso Mazzini, via Ettore Fieramosca e largo De Nicola per € 3.497.000 (Piano Periferie)
  • riqualificazione via Dante per € 1.100.000 (Piano Periferie)
  • riqualificazione aree pedonali, verdi e stradali al San Paolo per € 7.200.000 (Piano Periferie)
  • urbanizzazioni primarie a scomputo per complessivi € 7.100.000

Le future progettazioni:

  • Smart Grid e connettività
  • adeguamento impianti Palazzo di Città
  • riqualificazione ex Centrale del Latte
  • Parco ex Fibronit
  • verde attrezzato tra via Ghandi, via Che Guevara e via Camillo Rosalba
  • riqualificazione Piazza Umberto I
  • piazza Eroi del Mare
  • fogna bianca al quartiere Libertà nelle vie Milano e via Canuto
  • impianto di sollevamento sottopassi con telerilevamento e segnalamento
  • waterfront San Cataldo e sistemazione spiagge
  • opere di protezione e difesa lungomare sud
  • waterfront lungomare Imperatore Augusto e moli Sant’Antonio e San Nicola
  • unificazione ed estensione spiagge Pane e Pomodoro e Torre Quetta
  • pedonalizzazione lungomare Santo Spirito
  • sistemazioni idrauliche canali e lame
  • parco archeologico e ambientale Lama Picone
  • riqualificazione centro storico Carbonara e Ceglie
  • stadio rugby a Catino
  • rotatoria tra via Napoli e via Brigata Regina
  • completamento viabilità e parcheggio zona Cimitero Monumentale
  • sistemazioni via Cuoco, via Messeri, via Meucci
  • rotatoria tra ponte Garibaldi e lungomare Trieste
  • riqualificazione intersezione antistante Teatro Margherita
  • rotatoria tra via O. Flacco e via Giovanni XXIII
  • nuova viabilità accesso al Policlinico
  • collegamento viario tra Sant’Anna e strada Cannone
  • sistemazioni strade vicinali a Palese e Santo Spirito
  • prolungamento via Ranieri a Carbonara
  • ponte ciclo pedonale carrabile su canale Balice, tra Fesca e strada del Baraccone
  • rotatoria Villaggio del lavoratore su via Bruno Buozzi
  • rotatoria tra via Camillo Rosalba e via Lucarelli
  • collegamenti di via Che Guevara e via Amoruso con viale Madre Teresa di Calcutta
  • prolungamento via Fransvea e via Livatino
  • n.2 rotatorie su viale delle Regioni
  • piste ciclabili in attuazione del biciplan comunale
  • park&ride di via Mitolo
  • rotatoria tra via Gorizia e via Fanelli
  • rotatoria tra via Fanelli, via Vela e via Madonna delle Grazie
  • rotatoria tra via Mitolo e viale De Laurentis.

Il commento dell’assessore

“Oggi- ha detto l’assessore Giuseppe Galasso – voglio condividere questo risultato con il sindaco Antonio Decaro, che cinque anni fa mi ha convinto a intraprendere questa bellissima avventura, con i colleghi di giunta, con i quali ho avuto un confronto costante, con il Consiglio comunale, che non mi ha mai fatto mancare il suo appoggio, anche attraverso le critiche, e con tutti i dipendenti della ripartizione Lavori pubblici, dal primo all’ultimo. 
Se in questi anni la città di Bari ha visto la riqualificazione di cosi tanti luoghi e immobili, se tante imprese hanno potuto lavorare e dare lavoro a cosi tanti addetti, il merito è soprattutto della grande macchina amministrativa e operativa del Comune di Bari. Sicuramente i molti cantieri aperti in città hanno creato dei disagi ai cittadini, con cui abbiamo condiviso progettazioni e scelte, e ancora tanto c’è da fare, ma credo che oggi Bari sia una città più bella e funzionale di quanto già non fosse. Io dal canto mio ci ho messo impegno, dedizione e tutta la mia professionalità, cercando di ascoltare le critiche e i suggerimenti di tutti, le proposte e le legittime istanze di chi ha scelto di collaborare con l’amministrazione. Ci siamo concentrati sullo spazio pubblico, sulle infrastrutture, sul verde e sulle scuole. Abbiamo provato a dare risposte a problemi strutturali che purtroppo la città sconta senza mai  rinunciare a progettare il futuro.
La nostra idea  di opera pubblica non è un cantiere che si apre ma un percorso da condividere con i cittadini per migliorare la qualità della vita di tutti”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui