EY, società leader a livello mondiale nei servizi di revisione e consulenza, ha aperto oggi a Bari EY Business Solution, il competence center per la trasformazione digitale in collaborazione con il Politecnico di Bari. Lo hanno presentato, nel campus universitario, il rettore Eugenio Di Sciascio e il presi­dente di EY Advisory Spa, Fabio Gasperini. L’obiettivo comune è sviluppare tecnologie digitali e soluzioni innovative, per rispondere alle crescenti esigenze delle imprese del territorio e impiegare nell’ambito della trasfor­mazione digitale le migliori competenze della Puglia, insieme con aziende, partner tecnologici, università e start-up.

Per il nuovo polo, il cui primo nucleo viene attivato nel campus universitario, EY e il Po­litecnico di Bari hanno individuato cinque ambiti tecnologici in cui lavorare per ottenere,  nei prossimi tre anni, nuovi modelli professionali che dovranno avere competenze in linea con la trasformazione in corso:

  1. Data and Analytics
  2. Artificial Intelligence e Machine Learning
  3. Robotic Process Automation
  4. Mobile & Digital Factory
  5. Digital Protection & Cyber Security

Con EY Business Solution, il territorio si arricchisce di un ambiente dove i giovani talenti potranno formarsi e lavorare in spazi di co-working e smart-working. Il piano di sviluppo del nuovo competence center prevede l’assunzione di 50 persone, tra professionisti e giovani neo-laureati, entro dicembre 2019, per arrivare a 200 unità entro dicembre 2021. La prima selezione si è aperta oggi, nel campus, e ha coinvolto ingegneri e ragazzi provenienti da percorsi di laurea STEM (nelle discipline scientifico-tecnologiche: scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) .

Ai giovani neolaureati verrà offerto un contratto di apprendistato di 36 mesi e la possibilità di entrare nel network internazionale di EY, con un periodo iniziale di formazione e affiancamento di 3 mesi nella sede aziendale di Milano, coordinati da esperti degli ambiti tecnologici di riferimento.

«EY Business Solution è una bella notizia per lo sviluppo del territorio», ha commentato il rettore del Politecnico, Eugenio Di Sciascio. «Questo è un tema a noi molto caro – ha spiegato il rettore – e ormai radicato nelle politiche di terza missione del Politecnico, che ben si integra con i nostri modelli di ricerca scientifica e didattica, sempre improntati alla qualità e, soprattutto, all’utilità per i nostri giovani e le nostre imprese. Con il competence center di Ey – ha aggiunto Di Sciascio – proseguiamo sulla strada di un rapporto sempre più stretto con le imprese, un modello di collaborazione tra pubblico e privato che è apprezzatissimo dai nostri partner e dal quale non possiamo tornare indietro, se vogliamo continuare a garantire al nostro Politecnico il ruolo da protagonista che ha saputo conquistare».

Fabio Gasperini, Presidente EY Advisory SpA, ha così commentato: «Bari è una realtà ad alto potenziale di sviluppo in cui investire, anche grazie al Politecnico, un’eccellenza per la formazione degli studenti negli ambiti più innovativi legati alla trasformazione digitale. È con questa consapevolezza – ha aggiunto Gasperini –  che nasce l’EY Business Solution, un competence center dove sviluppare tecnologie digitali e soluzioni innovative, per rispondere alle crescenti esigenze del mercato e impiegare le migliori soluzioni tecnologiche prodotte dalla Puglia. Entro due anni prevediamo l’inserimento di 200 figure professionali, non solo ingegneri ma anche ragazzi provenienti da percorsi di laurea STEM».

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here