La spiaggia di Torre Quetta si conferma un punto di ritrovo per le serate estive. Musica, cocktail e passeggiata in riva al mare. Ma c’è chi subisce l’aspetto peggiore degli eventi pubblici organizzati a poca distanza dal centro abitato: la musica ad alto volume quando si vorrebbe solo riposare.

“Nel fine settimana non si può dormire in santa pace”, racconta una residente di Japigia, in zona in via Suglia vicinanze Ipercoop. Le lamentele sono legate alla “musica assordante” che giunge fino a tarda notte dalla costa sud. Dopo un mese pieno di eventi estivi, la pazienza dei cittadini sembra finita: “Ma il rispetto per le persone non esiste, si dovrebbero prendere dei provvedimenti”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here