I carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo, in  località “Santo Spirito” e “Palese”, nel corso dei servizi coordinati di controllo sui lidi balneari disposti dal Comando Provinciale di Bari, unitamente a personale N.I.L. (Nucleo Ispettorato del Lavoro) e del Gruppo Forestale Carabinieri, hanno eseguito controlli in diversi stabilimenti balneari, in uno dei quali  è stata rilevata la presenza di un lavoratore in nero, per la quale al titolare è stata elevata una sanzione amministrativa di euro 3.600,00,  mentre in un’altra attività è stata contestata al titolare una sanzione amministrativa di 1.500,00 euro per violazioni in tema di registrazioni nel libro unico del lavoro. Complessivamente sono stati controllati 20 lavoratori risultati in regola con le norme sul lavoro.

Sul litorale di Barletta invece è stato denunciato un  52enne di origine marocchina, venditore ambulante, per vendita di prodotti industriali con segni mendaci e vendita di giocattoli privi del marchio “CE”.  Il predetto, sottoposto a controllo, è stato infatti  trovato in possesso di: 45 palloni di varie marche; 22 set di palette, secchielli, maschere e racchette; 6 camion giocattolo, 29 spade, pistole spruzza acqua e bocce, 120 giocattoli gonfiabili, aventi la dicitura “Made in China” e privi della marchiatura “CE”.  Il materiale, del valore di circa 300,00 euro, è stato sottoposto a sequestro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here