Sin dalle prime ore dopo l’alba, cinquanta carabinieri del Comando Provinciale di Bari, supportati dai “Cacciatori di Puglia” e  da un’unità cinofila per la ricerca di stupefacente, hanno eseguito ulteriori controlli straordinari , dopo quelli  realizzati nei giorni scorsi contro la criminalità comune ed organizzata nel pieno centro della città di Andria. Questa volta sono state passate al setaccio alcune zone popolari del centro e del centro storico e precisamente sono state eseguite mirate perquisizioni presso abitazioni di pregiudicati noti per le precorse attività illecite soprattutto in materia di stupefacenti.

Le operazioni di polizia hanno consentito di denunciare in stato di libertà due persone E.S., 63enne e D.F.R., 31enne entrambi di Andria: la prima poiché deteneva illegalmente munizionamento per pistola cal. 7.65 nascosto nel vano caldaia di proprietà, mentre la seconda invece trovata in possesso di 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, e di grammi 2,7 di hashish, debitamente confezionati e pronti ad essere spacciati. I militari inoltre, nel corso delle ispezioni eseguite con l’ausilio di una unità cinofila antidroga, hanno trovato una busta contenente 6 grammi di marijuana occultati in un parcheggio dell’area condominiale di via R. Carriera.

L’operazione, che ha interessato anche le stradine del centro storico ove i giovani solitamente si sentono più sicuri quando consumano stupefacente,  ha visto impegnati i Carabinieri della locale Compagnia e del Comando Provinciale di Bari, nonché 2 squadre dei “Cacciatori di Puglia”, personale particolarmente qualificato nell’individuare nascondigli e rifugi utilizzati dalla criminalità per i propri traffici illeciti.

In totale nel corso del massiccio servizio sono state controllate oltre 90 persone di cui 15 agli arresti domiciliari; eseguite n. 20 perquisizioni domiciliari in 2 palazzine di vari plessi popolari; nr.8 soggetti sono stati segnalati al Prefetto per uso personale di droga.

Numerose sono state anche le infrazioni (15) al codice della strada contestate ad altrettanti automobilisti, la maggior parte delle quali per mancato uso della cintura di sicurezza ed uso del telefonino. Ritirato n. 1 documento di guida.

I controlli del territorio proseguiranno senza soluzione di continuità al fine di garantire alla popolazione di Andria la presenza costante delle Istituzioni.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here