Cabtutela.it

Presentato il calendario di tutti gli appuntamenti e le iniziative organizzate dai Municipi e dalle associazioni che compongono le Reti Civiche Urbane per questo lungo mese di festa, su tutto il territorio cittadino.

Sono oltre 250 le iniziative che, già da questo weekend, animeranno le piazze, le parrocchie, le scuole, le strade e le sedi delle associazioni in tutti i quartieri: dall’illuminazione degli alberi nei giardini e nelle piazze più rappresentative, al mercatino di Santo Spirito sul lungomare chiuso al traffico delle automobili per il giorno dell’Immacolata e della Vigilia di Natale.

Luminarie sono state installate nelle maggiori strade commerciali dei quartieri grazie alla collaborazione dei negozianti, che hanno partecipato con grande spirito d’iniziativa alla chiamate dei Municipi: confermati la Notte Bianca di via Pasubio, i mercati bio di Coldiretti in corso Vittorio Emanuele e i mercatini di oggettistica e artigianato nel quartiere Libertà. E ancora: tante le attività rivolte ai più piccoli nel Municipio III, esposizioni e visite guidate in programma in alcuni luoghi caratteristici della città, come il parco di Lama Balice, iniziative a sfondo ambientale nel territorio del Municipio IV.

Spazio ancora per la musica, con concerti nelle chiese, esibizioni canore e musica dal vivo nei fine settimana in alcuni dei principali luoghi di ritrovo dei rispettivi territori.

“A Bari è Natale in tutta la città e, dopo aver festeggiato insieme l’illuminazione dell’albero in piazza del Ferrarese, perché noi siamo un’unica comunità indipendentemente dalla via di residenza – ha esordito il sindaco Decaro -, da oggi partono tanti eventi diffusi in tutti i quartieri, dal centro alla periferia, sul mare, nelle storiche vie commerciali di Carrassi, nelle chiese e nei giardini. Ovunque la nostra comunità si riunisca, nel rispetto delle diversità e delle caratteristiche di ogni zona di Bari, arriva il Natale”.

Municipio 1: a questo link tutte le iniziative. “Nel programma del Natale del Municipio I, che è solitamente considerato “il centro” della città, ci siamo concentrati sulle periferie – ha detto il presidente Lorenzo Leonetti –  Sei spettacoli itineranti di una street band, in orari e giornate predefinite, uniranno idealmente tutti i quartieri del nostro territorio, a partire da Torre a Mare, dove saranno toccate le strade storiche del borgo marino, passando per Japigia, dove attraverseremo le strade commerciali e, per l’ultima volta, il mercato di via Pitagora, che speriamo di salutare definitivamente quest’anno. Toccheremo anche le zone periferiche del quartiere Madonnella, a partire da viale Imperatore Traiano, per poi arrivare nel quartiere Libertà, che ospiterà anche un mercatino artigianale fino alla fine delle feste. Infine, voglio citare il quartiere Sant’Anna dove abbiamo intenzione di valorizzare la sua componente naturalistica e organizzare una grande giornata di sport all’aperto il 30 dicembre, esaltando gli elementi del mare e del verde urbano”.

Municipio II: qui le iniziative. “Per dare il via alle feste – commenta il presidente Gianlucio Smaldone –  abbiamo scelto di allestire un albero che rappresenta un simbolo del Natale e che questo pomeriggio sarà acceso con musica, spettacoli per bambini e un coro gospel. Per l’occasione suonerà la fanfara della scuola Massari-Galilei, che intendiamo istituzionalizzare come banda giovanile del Municipio II. Per rendere queste festività più belle per tutti, abbiamo anche previsto un contributo ai commercianti per illuminare le principali strade dello shopping dei quartieri, anche questa una novità che abbiamo messo in campo grazie a un bando ideato ad hoc e rivolto alle attività commerciali. Nel complesso non abbiamo voluto concentrarci su grandi eventi ma su tante piccole azioni che potessero interessare il nostro vasto territorio: spettacoli per bambini, molte mascotte ad animare le strade e le piazze, la notte bianca di via Pasubio, il mercato nel giardino Campione dal 20 al 24 dicembre, i concerti nelle chiese e i mercatini natalizi”.

Municipio III: qui le iniziative. “Sono molto soddisfatto di questa programmazione natalizia – ha commentato il presidente del Municipio III Nicola Schingaro -. Per questo desidero ringraziare la commissione Cultura e Welfare del Municipio per aver svolto in modo egregio il proprio lavoro, l’amministrazione comunale per il sostegno che ci ha offerto e le Reti civiche urbane per aver contribuito a rendere ancora più ricco tutto il cartellone attraverso laboratori ludico-didattici, incontri, feste ed eventi di ogni genere. In programma le esibizioni dei burattini in tutti i quartieri, sempre molto apprezzati dai bambini, il cantastorie, che è una figura amata anche dagli adulti, le casette di Babbo Natale, gli spettacoli teatrali in due scuole del Municipio e canti di Natale. La commissione ha organizzato anche due gite culturali, una al Castello di Limatola e una al presepe vivente di Pezze di Greco. In più, il motoraduno che prevede tre tappe, al San Paolo, San Girolamo e al Villaggio del Lavoratore, durante le quali saranno distribuiti dolciumi ai bambini: al termine della manifestazione si terrà uno spettacolo musicale con la possibilità di degustare lo street food. L’idea che ci ha mosso è quella di portare le periferie al centro, rendendo i nostri quartieri dei luoghi vivi e di centralità anche grazie alla partecipazione attiva dei residenti”.

Municipio IV, qui le iniziative. “Il nostro Municipio ha già dato il via, sabato scorso, alle iniziative natalizie, allestite grazie al contributo del Consiglio municipale e alle attività proposte dalle Reti civiche urbane del nostro territorio – ha sottolineato la presidente del Municipio IV Grazia Albergo -. L’esordio del nostro cartellone ha visto la partecipazione di tante scuole del territorio, da quella primaria a quella superiore, con l’allestimento di una mostra fotografica in programma fino a domani. Abbiamo anche voluto lanciare un segnale a tutti i residenti del Municipio organizzando momenti collettivi attraverso l’accensione di un albero di Natale nei quattro quartieri del nostro territorio. Il tutto sarà impreziosito dalla musica delle street band, in modo da amplificare il clima di festa che sarà il filo conduttore di tutte le iniziative. Ci sarà spazio anche per la gastronomia con eventi di degustazione di prodotti tipici, arricchiti da altri momenti musicali. Un ringraziamento particolare va alle parrocchie e alle RCU, che sono riuscite ad organizzare diverse attività con il coinvolgimento di famiglie, bambini e adulti di tante comunità”.

Municipio V. Qui le iniziative.  “Uno dei primi punti che ci ha ispirato nella costruzione del programma è stato quello di voler restituire lo spazio pubblico ai cittadini – ha continuato il presidente del Municipio V Vincenzo Brandi -, organizzando eventi nei luoghi dove solitamente ci si incontra, piazze, giardini, scuole e luoghi solitamente non animati, come ad esempio le strade che per le feste chiuderemo al traffico delle auto: penso a via Napoli, al lungomare e a via Garibaldi, che sarà chiusa nelle domeniche di dicembre, dove organizzeremo feste e mercatini. Abbiamo voluto programmare eventi in tutti i cinque quartieri del Municipio grazie al lavoro congiunto di 24 associazioni, che intelligentemente si sono riunite per rispondere all’avviso pubblico. Vorrei sottolineare che abbiamo voluto comprendere tutte le attività che quotidianamente sono protagoniste della vita delle famiglie per costruire un Natale a loro misura. Tra questo ci sono letture di libri per bambini, spettacoli teatrali, musica, sport con la ciclo passeggiata, i tornei di pallacanestro, volley e calcio e altre attività pensate per coinvolgere tutti i bambini. E poi la pista di ghiaccio che inauguriamo stasera a Santo Spirito, che fino al 6 gennaio rappresenterà una delle attrazioni principali. Per la prima volta, infine, abbiamo scelto di illuminare alcune strade principali dei quartieri: via Napoli a Santo Spirito, corso Vittorio Emanuele a Palese e via Caravella a Catino”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui