Cabtutela.it

«Nel 2020 oltre 6 mila lavoratori socialmente utili di Calabria, Campania, Puglia e Basilicata potranno essere stabilizzati, grazie alle deroghe ai limiti assunzionali previste dalla Legge di Bilancio». Lo afferma il senatore del M5S, Giuseppe Fabio Auddino, primo firmatario dell’emendamento sulla stabilizzazione degli Lsu, approvato in commissione e recepito nel maxiemendamento alla Legge di Bilancio, che sarà votato in serata al Senato.

«Per anni migliaia di famiglie sono rimaste nel limbo dell’incertezza, mentre i comuni per assicurare servizi essenziali alla collettività andavano avanti, finanziaria dopo finanziaria, rincorrendo l’ennesima proroga per rinnovare i contratti», prosegue Auddino, ricordando che «a loro si aggiunge circa un migliaio di Lsu, già stabilizzati nel corso di quest’anno. Questo emendamento – spiega il senatore del M5S -, frutto del lavoro iniziato un anno fa insieme al collega della Camera Riccardo Tucci, il cui apporto è stato fondamentale per raggiungere questo risultato, pone fine alla condizione di precarietà strutturale degli Lsu in Calabria, Campania, Basilicata e Puglia. Grazie a questa misura i Comuni – aggiunge – potranno finalmente assumere entro il 31 dicembre 2020 a tempo indeterminato questo bacino di lavoratori, anche in sovrannumero in deroga ai limiti assunzionali di legge. Nella manovra abbiamo previsto ulteriori 9 milioni di euro annui, che si sommano alle risorse già presenti per consentire agli enti locali di procedere alla stabilizzazione del personale.

Così le amministrazioni che assumeranno a tempo indeterminato i lavoratori socialmente utili avranno sempre a diposizione le risorse del fondo ministeriale. Sono molteplici le professionalità coinvolte nel percorso di stabilizzazione – prosegue il senatore del M5S – dagli operatori ecologici, autisti, agli addetti alla manutenzione e cura del verde pubblico fino al personale amministrativo». Per Auddino, che è componente della commissione Lavoro di palazzo Madama, si tratta di «un risultato importantissimo, raggiunto grazie al contributo fondamentale del vice ministro dell’Economia Laura Castelli e all’operato dei ministri del Lavoro e della Funzione Pubblica».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui