Cabtutela.it

Il San Paolo continua a sopportare i cattivi odori e attende da anni la realizzazione di due rotatorie. Ecco i desideri espressi da Giuseppe Giaquinto, rappresentante del blog di quartiere “La voce del San Paolo” nella letterina a Babbo Natale.

“Sono passati ormai tanti anni da quando la Voce del San Paolo, segnala, denuncia e qualche volta risolve alcuni problemi del San Paolo. Chiedere un regalo a questa amministrazione? Certo, di regali se ne potrebbero chiedere tanti, ma quelli più importanti che i cittadini chiedono spesso e sempre sono in particolare tre. 1) Cattivi odori (sono già 3 anni che combattiamo contro questa piaga). Tanto si è fatto ma al momento sembra che le istituzioni non riescano o non vogliano risolvere i problema. 2) Rotatoria tra la ex 54 Bitonto Modugno e il Nuovo San Paolo. Questa primavera sotto elezioni il sindaco apre e chiude a causa di incidente un ingresso. C’è stata una assemblea cittadina in data 13 dicembre con lo stesso sindaco, ma come per magia sembra tutto così vicino ma invece sembra allontanarsi sempre di più. Il progetto c’è. Non si capisce mai cosa manca. Questa è la capacità dei politici di non farti sapere mai quando un qualcosa verrà. 3) Rotatoria Strada Caposcardicchio, quella che porta all’ospedale San Paolo. Attesa dal lontano 1998 come progetto SISAPU diviso in SISABA (sistema sanitario pugliese e sistema sanitario barese) prevedeva l’allargamento con 2 rotatorie di strada Caposcardicchio, una rotatoria tra Viale delle Regioni, strada Caposcardicchio e altre vie e l’altra dalla ex 54 e strada Caposcardicchio. Finanziati 3 milioni e 250 mila euro, bene, sempre nella riunione del 13 dicembre, il sindaco dice facendo vedere anche delle slide, che i 3 milioni e 250 mila euro servono solo per il rondò.  Chiedo se almeno con l’abbassamento della gara si potrà fare un marciapiede (al momento mancante) lato destro di pertinenza Bari. È stato concesso. In questo ultimo desiderio cosa manca? Manca che la giunta si riunisca per deliberare l’esproprio di 2 o 3 particelle di pertinenza Bari. Non vogliamo parlare di: sicurezza, pulizia, attività commerciali, un municipio o ufficio anagrafe con il personale al completo. Tutto sottorganico. Per avere la potatura di alcuni cespugli mai fatta, sembra che si debba chiedere una grazia, oppure l’amico dell’amico si interessa, ma solo per questa volta, non calendarizzato. Tanto ci sarebbe da scrivere ma ci fermiamo a questi 3 desideri”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui