Cabtutela.it
Aproli

“Noi non abbiamo paura perché in termini di forza questo tentativo” di Matteo Renzi “direi non preoccupa nessuno. A noi non preoccupa il fatto che qualcuno stia provando a creare una lista Italia Viva”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a margine della conferenza stampa di presentazione della nascita del gruppo Italia in Comune in consiglio regionale. Italia Viva ha ribadito negli ultimi giorni la volontà di presentare alle Regionali in Puglia un proprio candidato alternativo ad Emiliano. “Ci preoccupa – prosegue Emiliano – il problema politico, il fatto che si torni a questa sinistra che in Puglia abbiamo cambiato negli ultimi 15 anni, dove difronte ad un dissenso verso una persona si spacca una intera comunità. Questa cosa è sbagliata”.

“Se la sua lista, ammesso che riesca a farla, aderisse al centrosinistra sarebbe molto più forte e più facile da formare. Inserire – prosegue Emiliano – in questa lista anche il dissenso nei miei confronti, che è giusto che esista, perché nessuno ha desiderio di soffocare questo dissenso. Ma un conto è dissenso che cambia un programma di governo e un conto è il dissenso personale che arriva a spaccare il centrosinistra. Siamo pronto a qualsiasi tipo di discussione nel merito – ha aggiunto Emiliano – che non sia ovviamente basata sull’antipatia personale. Io non ho mai avuto antipatie personali per Renzi, anzi nonostante parecchie controversie ho mantenuto un desiderio di cura e protezione nei suoi confronti. Devo dire che non è andata bene perché difficile proteggere Renzi, soprattutto da se stesso. Ma ci proverò ancora”.

“A questa situazione – ha continuato – possiamo rimediare con un incontro politico, dove le questioni vengono poste sul tavolo e risolte ad una ad una. C’è problema Ilva? Sediamoci e parliamo. C’è problema che riguarda Tap, c’è un problema che riguarda Xylella – proseguito Emiliano – sediamoci e parliamone. Devo dire, è risibile tutto questo però accetto anche le discussioni che sembrano non avere particolare fondamento. Se poi qualcuno sta adoperando la Puglia per discutere con Zingaretti di altre cose, per favore noi abbiamo una campagna elettorale già abbastanza difficile se avete problemi con Roma gestiteli a Roma ma non ficcateci dentro la Puglia, che non c’entriamo nulla”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Detto in italiano non politichese: “Renzi non ci fa paura ma preoccupa tantissimo. Tanto che siamo disposti a venirgli incontro in ogni modo”.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui