Cabtutela.it

Udienze a porte chiuse, distanza di sicurezza, pulizia straordinaria degli uffici, rinvio delle cause con parti che provengono dalle zone focolaio e sospensione degli eventi di formazione, sono alcune delle linee guida individuate per gli uffici giudiziari baresi «nell’ambito delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19».

Il provvedimento, che elenca dodici misure da seguire per le udienze e le attività degli uffici, è stato adottato al termine di una riunione tenutasi ieri pomeriggio e sottoscritto dal presidente della Corte di Appello di Bari, Franco Cassano, dal procuratore generale, Annamaria Tosto, dal presidente del Tribunale, Domenico De Facendis, dal procuratore, Giuseppe Volpe, dal presidente del Tribunale per i Minorenni, Riccardo Greco, dal procuratore minorile, Ferruccio De Salvatore, dal Tribunale di sorveglianza, dall’ufficio del giudice di pace e dal presidente dell’Ordine degli avvocati, Giovanni Stefanì. «Nella consapevolezza che ci attendono giornate di incertezza e di difficoltà, – scrivono i firmatari – si conta sul senso di responsabilità di tutti, e si assicura la massima attenzione affinché lo svolgimento dei servizi possa essere garantito con le dovute cautele o con ogni misura utile a prevenire possibili rischi alla salute».

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui