Cabtutela.it

Durante l’intensa attività di controllo per le inottemperanze agli obblighi imposti dal vigente DPCM in materia di prevenzione del contagio da Covid-19, nel pomeriggio di martedì, i poliziotti della Squadra Volanti dell’UPGSP della Questura di Bari hanno arrestato DE LELLIS Antonio, pregiudicato barese classe 1997, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale.

A bordo di una veloce bicicletta elettrica, il 23enne, si è dato a precipitosa e rocambolesca fuga per le vie del centro città, nonostante gli agenti della volante di zona gli avessero intimato l’Alt di Polizia durante un posto di controllo. Dopo un complicato inseguimento, i poliziotti hanno bloccato finalmente il giovane, che nascondeva in modo ingegnoso tra i suoi indumenti 5 dosi di marijuana già pronte per la vendita, circa 24 grammi, mentre presso il proprio domicilio aveva a disposizione un completo kit di materiale da confezionamento; il giovane è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale, la sostanza è stata sequestrata insieme alla bici.
Nonostante la giovane età, il 23enne oltre ad annoverare numerosi precedenti penali ed essere già precettato dall’Avviso Orale del Questore di Bari, solo qualche giorno fa era stato arrestato per lo stesso reato dai Carabinieri di Bari, ma scegliendo il procedimento per rito abbreviato, era stato scarcerato in attesa di nuova udienza.
Questa volta il recidivo, dopo la direttissima in video collegamento da remoto con l’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari e sanzionato a livello pecuniario per la violazione delle misure di contenimento dal contagio da Covid.19.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui