Cabtutela.it

Negozi di abbigliamento, gioiellerie, bar e tabacchi. Non piace ai commercianti di via Manzoni e dintorni l’idea del sindaco Antonio Decaro di pedonalizzare la storica strada del quartiere Libertà a Bari. Quasi la totalità si dicono contrari, ed è partita la raccolta firme che ha ricevuto  35 sottoscrizioni. A sostenere la petizione anche Arca, centro iniziativa democratica.

Il progetto della pedonalizzazione di via Manzoni avanza dall’ottobre dello scorso anno nonostante la contrarietà di una parte dei commercianti: la pedonalizzazione in via sperimentale potrebbe riguardare alcuni isolati della strada commerciale del quartiere Libertà.

Contestualmente alla chiusura della strada si cercherà di organizzare una serie di iniziative in collaborazione con le associazioni della Rete civica urbana e con i commercianti.
“Si partirà nei prossimi mesi – ha annunciato Decaro – non sarà solo in via Manzoni ma anche nelle altre strade dei quartieri periferici”. Il sindaco guarda al futuro della città tra piste ciclabili light e zona pedonalizzate. Dopo l’inaugurazione di piazza Redentore, “nelle prossime settimane – conclude Decaro – renderemo accessibile al termine del cantiere anche piazza Disfida, poi la sfida del progetto del Cnr nella ex Manifattura. In questo modo cambiamo il volto di Bari”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui