Cabtutela.it
acipocket.it

“Nuovo bando assunzioni, sempre la solita storia. Da 20 anni faccio questi lavori ma da cinque anni sono senza un giorno di busta paga. Chi ha già lavorato negli anni precedenti può farlo. Chi ha fame no”. Monta la protesta sul concorso indetto dalla Multiservizi Bari S.p.A. che ha indetto una selezione pubblica per la formazione di graduatorie dedicata a muratori, pittori edili, giardinieri, custodi pulifunzionali.

Lo sfogo postato sulla pagina del sindaco Antonio Decaro fa riferimento a uno dei requisiti richiesti: “Comprovata esperienza operativa nella mansione di cui chiedono di essere ammessi, minimo 14 mesi di lavoro subordinato negli ultimi 60 mesi, a far data dalla pubblicazione della presente selezione, da dimostrare con idonea documentazione rilasciata dal Centro per l’Impiego di appartenenza, riferita ai codici Istat”. Vengono così esclusi gli inoccupati da lunga data.

Si tratta della graduatoria finalizzata ad assunzioni a tempo determinato e-o indeterminato, a tempo pieno o parziale a seconda delle esigenze. Scadenza il 30 Settembre 2020. Come detto le categorie interessate sono muratori, pittori edili, giardinieri, custodi pulifunzionali. Le risorse, riportando al capo squadra, provvederanno allo svolgimento delle attività connesse alla mansione, come disposto dalla pianificazione organizzativa aziendale, utilizzando le attrezzature specifiche messe a disposizione dall’azienda. Per maggiori informazioni i circa requisiti richiesti e modalità d’accesso  https://rebrand.ly/bari-multiservizi


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui