Cabtutela.it
acipocket.it

I contagi nella città di Bari stanno aumentando. Come già anticipato ieri sono 1536 i positivi e 1766 le persone in isolamento. Da qui la necessità da parte della Regione di “requisire” e trasformare in reparti Covid gli ospedali di Bari. L’annuncio è del sindaco Antonio Decaro. “La Regione ha preso tutti gli ospedali della città – ha detto Decaro –  una parte importante del Policlinico, ha requisito completamente il San Paolo che diventa tutto Covid, solo alcuni reparti di cardiochirurgia o interventi di urgenza legati agli infarti restano no covid. Anche il Miulli, Putignano, Cbh, diventano Covid.  Sono aumentate le persone che hanno perso la vita nella nostra città, alcune per covid, altre per no covid, ma il tasso di  mortalità sta aumentando”.

Decaro ha fatto ripartire anche la macchina della solidarietà. “Persone rischiano di diventare ancora più fragili, bisogna stare attenti – ha continuato il sindaco – abbiamo chiesto delle risorse al Governo, stiamo riattivando la macchina della solidarietà. Tutti devono avere la possibilità di mettere un piatto a tavola. Lancio un appello alle aziende che hanno dimostrato grande solidarietà durante il lockdown, ci sono già persone che hanno bisogno di una mano”.

Infine il sindaco invita a restare a casa ed elenca le misure previste tra oggi e domani nel nuovo decreto: stop alla mobilità tra regioni con alto tasso di contagio, coprifuoco dopo le 21, su richiesta dei comuni chiusi nei fine settimana i centri commerciali, chiusi i corner delle scommesse nelle tabaccherie e nei bar. Didattica a distanza per le superiori, chiusura dei musei e tasso occupazione bus scenderà dall’80 per cento al 50 per cento.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui