Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Anche per il web, la fine di dicembre rappresenta, da sempre, il momento dei bilanci e, mai come quest’anno, è interessante rivivere l’anno che volge al termine attraverso lo strumento di Google Trends, che offre una panoramica delle ricerche effettuate dagli utenti negli ultimi 12 mesi. E, in Italia come all’estero, in un anno di pandemia, non ci si può aspettare che ciò non abbia influito anche negli interessi, negli studi e nelle navigazioni del popolo del web. 

Secondo i dati Google Trends riferiti all’Italia, infatti, tra le prime 5 parole più ricercate in assoluto nel corso del 2020, ben 4 hanno un legame più o meno diretto con la situazione di crisi sanitaria che ha interessato il paese e tutto il mondo. E così, “Coronavirus” è stato il termine più ricercato in assoluto e, al netto della ricerca su “Elezioni Usa” (al secondo posto), seguono a ruota  “Classroom”, “Weschool” – si tratta, in entrambi i casi, di piattaforme per la didattica a distanza – e “Nuovo Dpcm”. Un interesse generale dell’utenza che si conferma anche proseguendo nella medesima graduatoria, dove ai posti più bassi, ma sempre tra i primi 10, ci sono anche i termini “Contagi” e “Protezione Civile”. 

E così, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è, coerentemente, quinto in classifica tra le persone più digitate tra gli italiani nel corso delle proprie ricerche sul web, in un ambito che vede spiccare l’attenzione su Alex Zanardi, seguito da Silvia Romano, Donald Trump e Joe Biden. E ancora, la pandemia è protagonista delle ricerche relative al fai-da-te, per cui gli utenti italiani sembrano essersi interessati alla realizzazione in casa di Amuchina, maschere per capelli, scrub, tinte e cerette. Nella classifica del “Come fare…?”, spicca la ricerca su come preparare pane in casa, mascherine antivirus, lievito di birra, pizza e, ancora una volta, Amuchina. 

Coronavirus e dintorni anche al centro delle ricerche sui significati delle parole: nella classifica italiana delle ricerche che, nel 2020, sono state avviate a partire dalla frase “Cosa significa…?”, spicca al primo posto il termine “pandemia”, seguito dall’ormai famoso MES, dal Dpcm e dalla parola “congiunti”. Al settimo posto della stessa classifica, si trova la dicitura “smart working” , seguita all’ottavo dal famigerato termine “lockdown” e, al nono, dalla sigla “Rsa”, al centro del dibattito italiano sulla gestione sanitaria del contagio a causa dei tanti focolai. 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui