Cabtutela.it
acipocket.it

I contagi scendono in quasi tutte le province italiane ma in misura minore in quelle pugliesi, che nel rilevamento Gimbe sull’incidenza aggiornato al 13 aprile (casi Covid ogni 100mila abitanti) occupano quattro posizioni delle prime 10. Taranto e provincia a 318 è addirittura seconda (a -2 dalla prima, Aosta), la città metropolitana di Bari in quinta posizione (283), Bat in ottava (267), la provincia di Foggia nona (263).

Come mostra l’immagine in basso, nella graduatoria dei positivi ogni 100mila abitanti solo Brindisi e provincia risulta fuori dalla top ten, 14esima (incidenza 245). Ad oggi sarebbe l’unica zona della Puglia sotto il limite della zona rossa imposto dal governo Draghi a quota 250, dopo un mese di chiusure e la possibilità di passare in arancione dalla prossima settimana.

La provincia di Bari ad esempio ha raggiunto il picco di incidenza lo scorso 24 marzo (410), mentre oggi è a 283. Un forte calo ma inferiore se confrontato ad esempio con Bologna. Il capoluogo emiliano era a 618 lo scorso 14 marzo, nell’ultimo rilevamento appare a 161.

Per quanto riguarda il capoluogo pugliese, il report dell’11 aprile: le persone isolate in città sono 4.772 (-401 in tre giorni), mentre quelle positive scendono a 3.518 (-361 rispetto al bollettino dell’8 aprile), con una diminuzione del 9%. Le famiglie con almeno un componente affetto da Covid o a rischio contagio sono 8.743 (-830).

Ecco la mappa dei quartieri del capoluogo pugliese, confrontando i dati più recenti (11 aprile) con quelli di due settimane prima (30 marzo). A fronte di una decrescita complessiva, ci sono zone della città in cui il calo degli isolati è più evidente: come al Madonnella -31% in due settimane, Bari Vecchia (-25%), poi il Libertà (-19%) e Carbonara (-18%). In basso la mappa dei contagi.

I casi in isolamento domiciliare a Poggiofranco passano da 736 a 598: -138. A Japigia calo degli ingressi in isolamento fiduciario -71 (si è passati da 720 a 649). Nell’Umbertino-Madonnella sono 217 i casi attualmente isolati (-98), a Palese 233 (-43). Nei rioni Marconi-San Girolamo-Fesca-San Paolo e zona industriale in tutto sono 1.044 le persone in isolamento (-197). A Bari Vecchia-Murat sono a quota 256 (-59); nei rioni Santo Spirito e Catino 183 isolati (-36). Carrassi conta 394 isolati (-77). Attualmente si trovano in isolamento fiduciario 634 baresi nel quartiere Libertà (-44), gli isolati a Loseto 412 (-70). A Carbonara si è passati da 365 a 298 (-67).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui