SABATO, 25 MAGGIO 2024
73,403 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,403 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Frode fiscale, sequestrati beni per 1,2 milioni di euro a tre operatori economici di Corato

Pubblicato da: redazione | Mer, 28 Aprile 2021 - 08:00
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Finanzieri del Gruppo di Barletta, in forza alla Compagnia di Trani, hanno eseguito un decreto di sequestro per oltre 1,2 milioni di euro nei confronti di tre operatori economici con sede a Corato (BA), al termine di un’articolata attività di indagine – scaturita da tre distinte verifiche fiscali svolte nell’anno 2017 – in relazione ad indebite compensazioni di crediti d’imposta e dichiarazioni fiscali infedeli o fraudolente (per gli anni dal 2012 al 2015).
Nel corso degli accertamenti, le Fiamme gialle tranesi hanno ricostruito il modus operandi posto in essere dagli amministratori pro tempore e dal loro consulente, basato sulla creazione di crediti IVA fittizi da utilizzare in compensazione con le somme dovute all’Erario, generando un’evasione di imposta pari a circa 1.200.000,00 euro.

All’esito di tale attività, valutato l’elevato valore indiziario degli elementi raccolti, la Procura della Repubblica di Trani ha indagato, in concorso, i citati soggetti, ottenendo dal G.I.P. del Tribunale di Trani, l’emissione di un decreto di sequestro preventivo, avente ad oggetto, in via diretta, le disponibilità finanziarie e, per equivalente, i beni delle società e dei suoi amministratori pro tempore.

Particolarmente laboriosa è stata l’attività dei militari per assicurare a vincolo cautelare beni immobili, veicoli e quote societarie, nonché diversi rapporti finanziari. I riscontri, estesi anche ai profili social degli indagati, hanno consentito di individuare ulteriori beni in capo ad uno dei soggetti, che, al fine di evitare eventuali azioni esecutive, aveva simulato la cessione al proprio coniuge.

Dei tre imprenditori indagati, soltanto uno aveva provveduto a regolarizzare la sua posizione con l’Erario, seppur parzialmente. Per gli altri due, invece, è scattata anche la denuncia per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Il mondo nerd alla riscossa: a...

Il mondo nerd alla riscossa con Levante For la manifestazione dedicata...
- 25 Maggio 2024

Turismo, dalla cultura marinara alle spiagge:...

Savelletri, una piccola e incantevole località costiera in provincia di Brindisi,...
- 25 Maggio 2024

Domenica una parentesi di sole, da...

Dopo un sabato di tempo instabile, con temporali che dal Nord...
- 25 Maggio 2024

Alberobello, i turisti e il viaggio...

C'è una lunga fila in attesa di un transfert per Bari....
- 25 Maggio 2024