Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Un congedo con scuse e tanta passione: il centravanti del Bari Pietro Cianci ha salutato la piazza sportiva, dopo l’eliminazione dai play off, con un post che ha raccolto duemila like su Instagram. L’attaccante, idolo della tifoseria, in prestito dal Teramo, ha collezionato 13 presenze e tre gol nella seconda parte della stagione in biancorosso (la prima parte l’ha disputata con il Potenza) e ha riportato al San Nicola la storica esultanza con “il trenino” dopo una marcatura.

“Dopo quello che è accaduto – ha scritto il giocatore barese di nascita – mi sento solo di scusarmi per quello che non sono riuscito a fare negli ultimi mesi. Scusatemi se è finita così, per non essere arrivati insieme a quell’obiettivo tanto desiderato. So come vi sentite, perché anch’io sono deluso e amareggiato, ho fatto di tutto per esserci a questi play off, ci credevo davvero”. Poi un mea culpa: “Mi dispiace, oggi vi dico che avrei dovuto anch’io dare qualcosa in più, mi sento come se non sia riuscito ad aiutare un fratello perché dopo tutto quello che abbiamo passato in questi anni, noi tifosi c’è lo meritavamo (il salto di categoria con l’approdo in B, ndr), soprattutto ve lo meritavate”.

Anche se è finita così – conclude – il mio amore per questa maglia va oltre le sconfitte, oltre le delusioni, oltre tutto ciò che è stato e che sarà. Grazie per come mi avete accolto e spero che abbiate compreso che non potevo davvero dare di più. Ho sognato, abbiamo sognato insieme e vedremo il futuro cosa ci riserverà, ma di una cosa sono certo, che il Bari deve tornare dove merita” (ANSA).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui