Cabtutela.it
acipocket.it

“No, non sono fotomontaggi. Sono le immagini reali della tangenziale sud di Taranto”. Le fotografie sono state scattate e condivise sulla sua pagina Facebook da Giovanni Gugliotti, presidente della provincia di Taranto e sindaco di Castellaneta e ritraggono la rinnovata strada che segna un nuovo inizio per la mobilità dell’area ionica.

“Il primo tratto, come anticipavo qualche mese fa, sarebbe stato completato a giugno ed oggi, in effetti, siamo alla definizione degli ultimi aspetti burocratici e amministrativi del cantiere – spiega il presidente Gugliotti – Finalmente, nei prossimi giorni, apriremo al traffico la tratta che, in prosecuzione di Punta Penna, arriva al popoloso quartiere della Salinella, facilitando i collegamenti anche con San Vito – Lama, in attesa del completamento del secondo tratto, su cui stiamo lavorando”.

Giovanni Gugliotti ha ricordato la complessità dell’opera di rifacimento di una tratta tristemente nota per rischi e disservizi: “La Tangenziale Sud è un cantiere simbolo per la Provincia di Taranto – spiega – una grande opera ma anche una brutta gatta da pelare, salito spesso agli onori delle cronache in negativo; ricorderete tutti, infatti, il famoso video di Striscia con gli allagamenti.

Sono stato eletto Presidente della Provincia alla fine del 2018 e tra gli impegni presi per il nostro territorio c’era il completamento della Tangenziale Sud – prosegue Giovanni Gugliotti – Da lì, in silenzio, perchè su certe cose non c’è niente da dire, ma bisogna solo agire, abbiamo lavorato in Provincia ogni giorno, pancia a terra, dritti all’obiettivo, perché in gioco non c’era solo la realizzazione di una strada fondamentale per Taranto, ma soprattutto la credibilità delle istituzioni”, conclude il presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti.

(Foto: Facebook Giovanni Gugliotti)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui