Cabtutela.it
acipocket.it

Notizie positive per il turismo italiano in questa estate 2021. Secondo una recente indagine Coldiretti, sono 33,5 milioni gli italiani che hanno deciso di andare in vacanza per almeno qualche giorno. Dati positivi anche per il settore dei campeggi, che mostra segnali di ripresa. Pitchup.com, la piattaforma per la prenotazione di vacanze outdoor in tutta Europa, ha registrato un’esplosione nelle prenotazioni: una ogni tre secondi sulla piattaforma e un record storico di 6.500 prenotazioni online nello stesso giorno.

“Al momento, con tutta l’Italia in ‘Zona Bianca’, le vacanze sono ritornate tra i primi pensieri degli italiani –  dichiara Dan Yates, CEO e fondatore di Pitchup.com. “Nonostante il rallentamento delle restrizioni, le persone mostrano una certa cautela: viaggi più brevi, più vicini a casa, e prenotati con meno anticipo. In generale, infatti, la preferenza è per soggiorni brevi last-minute rispetto ai tradizionali viaggi più lunghi. E con il rinnovato desiderio di natura e per spazi aperti, abbiamo notato che sempre più persone si avvicinano al campeggio per la prima volta”.

Ciò che si registra è più incertezza: nel 2021 si prenota in media con solo 52 giorni di anticipo contro i 117 nel 2020. Le preferenze degli utenti: natura, turismo di prossimità e vacanze all’insegna del distanziamento. Impatto del Covid sulle strutture ricettive: digitalizzazione e sostenibilità.

Le scelte dei turisti – Gli utenti per il 2021 scelgono prenotazioni last minute: probabilmente a causa di una diffusa incertezza legata alle aperture e alle misure adottate dalle diverse regioni, gli utenti stanno pianificando i loro viaggi e le loro fughe con poco anticipo. Rispetto al 2020 infatti, quando si prenotava in media 117 giorni prima dell’inizio delle proprie vacanze, nel 2021 questo numero è sceso a 52 giorni. Si evince una decisa scelta degli utenti in favore di formule che garantiscono maggiore indipendenza e sicurezza, come piazzole per tende, roulotte e cabine/bungalow.

Sebbene le frontiere si siano riaperte e si possa viaggiare anche all’estero, gli italiani preferiscono rimanere a in Italia. Rispetto al 2020, le prenotazioni con destinazione Italia sono aumentate del 121% – un ottimo numero visto il contesto, che dà speranza al settore per affrontare quest’estate.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui