VENERDì, 19 LUGLIO 2024
74,653 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
74,653 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, violenza sulle donne: 113 chiamate di soccorso all’associazione Giraffa nel 2022. In aumento nel 2023

Pubblicato da: redazione | Mar, 7 Marzo 2023 - 15:00
- PUBBLICITÀ LEGALE -
aqp.it"

Numero di telefono e nome. Tanto basta per essere ricontattate dalle operatrici dell’associazione G.I.R.A.F.F.A. Tanto basta per chiedere aiuto, velocemente, anche dal proprio cellulare. E questo perché lo sportello online dell’associazione, attivo da pochi giorni sul sito https://www.giraffaonlus.it/, è a portata di click.

I numeri diffusi da Giraffa, l’associazione formata da donne che si occupano di altre donne vittime di violenza nelle diverse declinazioni, danno l’idea concreta dell’emergenza che alcune vivono quotidianamente. Soltanto per il 2022 si parla di 113 chiamate ricevute e 98 donne prese in carico. Nel 2023, la situazione è peggiore: tra gennaio e i primissimi giorni di marzo le chiamate ricevute sono già 21, quindici invece le donne prese in carico (tra queste 2 sono state inserite in casa rifugio). Donne di qualsiasi estrazione sociale, di diverse nazionalità e di qualsiasi età, tra queste anche studentesse universitarie, minorenni e donne con deficit fisico e intellettivo.

Lo sportello online è uno dei servizi che l’associazione offre alle vittime di violenza, un numero che si associa all’accoglienza da remoto tramite il numero whatsapp 348 7777536. Due modi per raggiungere le donne nella maniera più veloce possibile e dare seguito alle richieste d’aiuto di quelle che hanno difficoltà a raggiungere i centri antiviolenza in sicurezza e ad entrare in contatto con le operatrici del CAV Paola Labriola.

Allo sportello risponde una operatrice altamente formata che accoglie le richieste d’aiuto e si confronta con l’equipe per rispondere nell’immediatezza ai bisogni della donna che ha fatto richiesta.

L’APS G.I.R.A.F.F.A. Onlus, che gestisce il centro antiviolenza dedicato a “Paola Labriola”, una casa rifugio denominata “Casa dei diritti delle donne” e la casa in semiautonomia V.i.t.A. (Vola in piena autonomia), fa parte della rete REAMA di Fondazione Pangea Onlus e partecipa al progetto REAMA Reloaded, co-finanziato dall’Unione Europea per 9 centri antiviolenza dislocati in 8 differenti regioni del Centro-Sud Italia. Prevede diverse azioni per potenziare l’efficacia dei percorsi di uscita dalla violenza ma anche per la prevenzione, formazione, sensibilizzazione e raccolta dati).

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Tilt informatico, ritardi e voli cancellati...

Ritardi nelle operazioni di check in e anche nel traffico aereo...
- 19 Luglio 2024

Anas sospende oltre 900 cantieri in...

In previsione dell'aumento del traffico per gli spostamenti per l'esodo estivo...
- 19 Luglio 2024

Lotta agli incendi, in Puglia aumentano...

Sei squadre di vigili del fuoco in più in Puglia, una...
- 19 Luglio 2024

Reddito di cittadinanza senza avere requisiti,...

Tre persone sono state denunciate dalla guardia di finanza a Maglie...
- 19 Luglio 2024