GIOVEDì, 23 MAGGIO 2024
73,356 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,356 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

All’Uniba un master per la prevenzione del terrorismo internazionale

Il master si prefigge di formare esperti in prevenzione del terrorismo

Pubblicato da: redazione | Mar, 17 Ottobre 2023 - 19:27
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Al via la nuova edizione del Master dell’Università di Bari Aldo Moro sulla prevenzione del terrorismo internazionale, coordinato dalla prof. Laura Sabrina Martucci. Dallo Stato Islamico ad al- Qaeda e alle loro propaggini regionali in tutto il mondo, alla guerra in Israele scatenata da Hamas. Il ruolo dell’Iran e degli Hezbollah, della Jihad Islamica e delle Brigate del martire Izz al-Dīn al-Qassām. Il finanziamento al terrorismo internazionale, lo Human Traffiking e le minacce all’ Europa, la cybersecurity e le azioni di intelligence.

Il Master esprime l’expertise dell’Ateneo, primo in Italia ad avviare un master in questo settore e a redigere e sperimentare un programma di deradicalizzazione nato in collaborazione con Digos e Procura antiterrorismo. Il Master si prefigge di formare esperti in prevenzione del terrorismo, della radicalizzazione eversiva e nelle tecniche e programmi di deradicalizzazione, padroneggiando metodi e tecniche di analisi e intervento attraverso un approccio multidisciplinare, teorico-pratico: giuridico, strategico, informatico, psicologico-sociale e mediatico.

Il Master si svolgerà on-line, in diretta distance learning, su Piattaforma Teams e anche in presenza. Le lezioni comprendono laboratori, seminari e workshop, sessioni di co-working e world café, simulazioni pratiche. Si alterneranno alla docenza oltre 50 relatori, tra cui: accademici, operatori delle Forze dell’Ordine, Esperti operativi internazionali delle aree regionali centro e nord africane, Medio Oriente e Paesi arabi, testimoni, familiari e vittime di atti di terrorismo internazionale dagli attentati al London Bridge a quelli di Charlie Hebdo; ex minori e donne radicalizzati fuggiti dall’Afganistan; magistrati; giornalisti; referenti, studiosi ed esperti componenti delle Comunità islamiche; operatori dei centri di deradicalizzazione. I corsisti avranno a disposizione una piattaforma e-learning che conterrà le lezioni videoregistrate e una biblioteca con letteratura in open access, sezioni di documentazione, slide delle lezioni, archivio dati e documenti.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, operaio precipita in scavo per...

È rimasto ferito gravemente l'operaio che questa mattina è caduto in...
- 23 Maggio 2024

Angelina Mango e Petit a Molfetta:...

Il Gran Shopping Molfetta si prepara ad accogliere due cantanti talentuosi,...
- 23 Maggio 2024

Investe 14enne in bici e fugge,...

Un uomo di 63 anni di Andria è stato denunciato dagli...
- 23 Maggio 2024

Bancarotta fraudolenta, condannati due imprenditori foggiani

 Il Tribunale di Foggia ha condannato a due anni e sei...
- 23 Maggio 2024