BARI – E’ morto nel letto dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti dopo un intervento per l’asportazione di un nodulo al naso. Sul decesso di un uomo di 70 anni indagano la Procura di Bari e i carabinieri, il pm Baldo Pisani ha iscritto nel registro degli indagati 9 medici con l’accusa di omicidio colposo. Il 70enne è morto lunedì, il pubblico ministero ha disposto l’autopsia. Secondo una prima ricostruzione,  l’anziano era stato sottoposto ad un’operazione chirurgica alcuni giorni prima del decesso, sulla base dell’analisi delle cartelle cliniche acquisite, il 70enne non soffriva di particolari patologie. È stata la famiglia a denunciare l’accaduto chiedendo alla Procura di accertare le cause. L’accertamento autoptico sarà svolto dal medico legale Francesco Introna, il quale dovrà stabilire se il decesso sia collegato all’intervento chirurgico di asportazione del nodulo e, quindi, se qualcuno dei medici che hanno avuto in cura l’uomo abbia commesso errori in sala operatoria o nella fase di degenza.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here